« Torna indietro

Bambini imbracciano fucili davanti all’albero: “Non risparmieremo munizioni per te” (in attesa della prossima strage)

Colorado. Disatteso il messaggio del Natale: pace, amore, nessuna violenza. “Amatevi gli uni gli altri” (Giovanni 13,31-35). Una foto con quattro bambini come cecchini, che imbracciano fucili davanti all’albero di Natale: è in un tweet della deputata del Congresso Usa Lauren Boebert, di estrema destra. I ragazzini sorridono, anche la loro madre è gioiosa. E’ possibile leggere queste parole: “I Boeberts ti coprono le spalle, @RepThomasMassie! Non risparmieremo munizioni per te”. E non è nemmeno un messaggio unico nel suo genere, ma una serie, dato che preoccupa. In attesa della prossima strage.

Negli Stati Uniti, appena dieci giorni fa un 15enne in un liceo nel Michigan ha ucciso quattro adolescenti; ci sono stati anche dei feriti. La pistola era stata acquistata dai genitori pochi giorni prima, con gli sconti del Black Friday: un regalo di Natale. Nonostante i morti, si sono susseguite sui social foto di alcuni deputati, con ragazzi allegri e armi. La deputata si riferisce alla foto postata da un collega repubblicano: il contesto è simile.

Boebert ha già scatenato la polemica contro la deputata democratica di origini musulmane Ilahn Omar: ne parla come di una “suicide bomber”, cioè un’attentatrice suicida. Una definizione non certo lusinghiera, forse non politically correct. La speaker della Camera Nancy Pelosi ha chiesto una valutazione: l’intento è il ritiro di tutti gli incarichi di Boebert in alcune commissioni. La deputata della sinistra democratica Alexandria Ocasio-Cortez, dal canto suo, attacca i repubblicani, che proporrebbero una cultura basata sulla violenza. Giudicate voi.

x