« Torna indietro

Beccato con oltre un chilo di eroina all’aeroporto di Catania: Guardia di Finanza arresta cittadino nigeriano

I militari del Comando Provinciale e quelli della Compagnia di Catania Fontanarossa hanno sottoposto il cittadino nigeriano ai controlli e hanno notato come le informazioni non fossero compatibili con la documentazione di viaggio.

Pubblicato il 8 Gennaio, 2022

Nell’ambito dell’azione di contrasto al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, i finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato un cittadino, di origine nigeriana, trovato in possesso di oltre un chilogrammo di eroina allo stato puro. In particolare, le attività ispettive, svolte dai militari della Compagnia di Catania-Fontanarossa, anche a seguito dell’analisi dei voli in arrivo all’aeroporto di Catania, hanno consentito di individuare, tra i viaggiatori provenienti da Parigi, un cittadino di origine nigeriana.

Sottoposto dai militari del Corpo al controllo del bagaglio e alla consueta intervista conoscitiva finalizzata a ricostruirne gli spostamenti, il soggetto ha fornito notizie non compatibili con la documentazione di viaggio. Così i militari della Compagnia di Catania-Fontanarossa, previe intese con l’autorità giudiziaria, hanno accompagnato il cittadino nigeriano in una struttura sanitaria della città, dove sono stati effettuati esami radiologici che hanno consentito di evidenziare la presenza di numerosi ovuli.

All’esito dei prescritti accertamenti sanitari, sono così stati recuperati 65 ovuli, contenenti oltre un chilo di eroina allo stato puro, del valore di oltre 100mila euro.

Per quanto sopra, i finanzieri della Compagnia di Catania – Fontanarossa, nell’attuale stato del procedimento in cui non è stato ancora instaurato il contradittorio con le parti, hanno: sottoposto a sequestro 65 ovuli contenenti 1 kg di eroina e arrestato il cittadino nigeriano, per il reato previsto e punito dall’articolo 73 del d.P.R. n. 309 del 1990. L’arresto, su richiesta della Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari al locale Tribunale.