« Torna indietro

Biden a Putin: “Pagherete un alto costo se invaderete l’Ucraina”

Pubblicato il 12 Febbraio, 2022

Gli Usa restano impegnati nella “diplomazia” per la risoluzione della crisi ucraina, ma anche “pronti ad altri scenari”. Lo ha detto Joe Biden a Vladimir Putin durante la telefonata fra i due leader durata 62 minuti.

“Gli Stati Uniti e i nostri alleati imporranno rapidamente un alto costo alla Russia”, ha fatto sapere la Casa Bianca dopo quel che è scaturito dal colloquio. Il presidente Usa “ha ribadito che un’ulteriore invasione russa dell’Ucraina produrrebbe una grande sofferenza umana e danneggerebbe la posizione della Russia”, si legge in una nota. 

Nella sua telefonata di oggi con il segretario di Stato Usa Antony Blinken, il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, però, ha “negato che la Russia abbia intenzione di invadere l’Ucraina”.

Gli Stati Uniti, intanto, non vedono un cambio fondamentale di scenario in Ucraina dopo la telefonata tra Joe Biden e Vladimir Putin, ha affermato un funzionario della Casa Bianca a Bloomberg.

L’amministrazione Biden invita le aziende e le organizzazioni americane a mantenere alta la guardia di fronte a possibili cyber minacce e attacchi. “Come sappiamo la Russia ha usato” cyber minacce “come componente essenziale, anche per distruggere infrastrutture essenziali”, twitta Jen Easterly, numero uno della Us Cybersecurity and Infrastructure Security Agency.

Per quanto riguarda i nostri connazionali, sono circa 2.000 gli italiani attualmente in Ucraina, in gran parte nella capitale Kiev. Oggi la Farnesina, così come confermato dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha invitato “tutti i concittadini italiani presenti in Ucraina di rientrare con mezzi commerciali”

Anche il ministero degli Esteri di Israele ha sollecitato i connazionali residenti in Ucraina a lasciare il Paese “il prima possibile”. Il ministro Yair Lapid ha chiesto al personale diplomatico di lavorare in stato di emergenza e ha istituito un’apposita squadra per la gestione della crisi. “L’ambasciata di Israele a Kiev, guidata dall’ambasciatore Michael Brodsky, continua a operare con il suo staff al completo”. Israele ha anche chiesto ai connazionali di rimandare a un prossimo futuro eventuali viaggi in Ucraina.

LA REAZIONE DEL CREMLINO

Il presidente russo e il presidente americano hanno concordato sulla prosecuzione del dialogo circa la crisi ucraina nella telefonata, ha riferito il Cremlino.

L’isteria (americana, ndr) ha raggiunto il culmine“, ha detto Yuri Ouchakov, consigliere diplomatico di Putin, in una conferenza stampa. I due leader, ha aggiunto Ouchakov, “hanno convenuto di proseguire i contatti a tutti i livelli”.