« Torna indietro

Bozza legge di bilancio, protesta dei sindacati a Catania sabato 27 novembre: “Una manovra inadeguata”

La bozza della legge di bilancio viene ritenuta una manovra inadeguata.

La bozza di legge di bilancio non assicura risposte sufficienti per contrastare le diseguaglianze sociali, economiche e geografiche del Paese. Per questa ragione, Cgil, Cisl e Uil, il 27 novembre avvieranno un percorso di mobilitazione con assemblee sui posti di lavoro, iniziative e manifestazioni regionali per migliorarne i contenuti della manovra, oggi inadeguata, facendo riferimento a una propria piattaforma unitaria. Catania sarà una delle città italiane che scenderà in piazza per dire “no” a quella che viene chiamata senza mezzi termini, “Una manovra inadeguata”.

L’appuntamento catanese è fissato per le ore 9,30 in piazza Roma. Saranno presenti delegazioni di lavoratori provenienti da Siracusa, Ragusa, Enna  e Caltanissetta. Interverranno il segretario generale della Cgil di Catania, Carmelo De Caudo, il segretario generale della Cisl Sicilia, Sebastiano Cappuccio, la segretaria nazionale della Uil, Ivana Veronese e alcuni lavoratori delegati. 

Pensioni, fisco, lavoro, sviluppo, e sociale sono i temi al centro della mobilitazione. In particolare, i sindacati dicono di no alla quota 102, e chiedono invece una pensione di garanzia per i giovani, più sostegno alle donne e una previdenza complementare; meno tasse per lavoratori e pensionati; incentivi per lo sviluppo e una transizione equa e sostenibile; chiedono una legge sulla non autosufficienza, contrasto alla povertà e politiche di inclusione e investimenti per una buona e rispettosa occupazione e ammortizzatori sociali.

Immagine di repertorio

x