« Torna indietro

Briatore Billionaire

Briatore difende la sua Margherita da 15 euro: “Cosa ci mettono gli altri per darla a 4 euro?” – VIDEO

Troppo cara? Nemmeno per sogno, così, Flavio Briatore passa al contrattacco per difendere il suo Crazy Pizza dalle accuse di essere troppo costoso: “Come fate a vendere la pizza a 4-5 euro?”, si chiede Briatore.

Pubblicato il 19 Giugno, 2022

Troppo cara? Nemmeno per sogno, così, Flavio Briatore passa al contrattacco per difendere il suo Crazy Pizza dalle accuse di essere troppo costoso: “Come fate a vendere la pizza a 4-5 euro?”, si chiede Briatore.

Da Crazy Pizza, la catena di pizzerie di Flavio Briatore, una Margherita costa 15 euro, da menu. Sulla qualità della pizza si è detto molto: ha un impasto non lievitato e il risultato è abbastanza lontano dalla pizza tradizionale ma, la nuova iniziativa imprenditoriale di Briatore suscita un dibattito molto più acceso quando si parla di prezzi, per alcuni, eccessivi, per altri giusti e, l’Italia, si divide anche in questo.

E proprio mentre le sedi del network Crazy Pizza aprono una dopo l’altra nel mondo, l’ultima a Riad, capitale dell’Arabia Saudita, ieri, (18 giugno) l’imprenditore cuneese si è messo allo smartphone e ha girato un video per prendere le difese dagli attacchi del suo caro-Margherita, un post che all’inizio ha un tono provocatorio ma poi si chiude con una autocelebrazione che è diventata subito virale sotto forma di meme sui social network.

GUIARDA IL VIDEO

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Flavio Briatore (@briatoreflavio)

Nel video si chiede come facciano gli altri a vendere una pizza a 4 o 5 euro (ammesso che ve ne siano ancora) e poi sbotta: “Ma per tenere i prezzi così bassi, per vendere una pizza a 4 euro, che ingredienti usate?”

Briatore inizia dalla pizza più costosa sul menù del suo locale, quella che vede fra gli ingredienti il famoso PataNegra. “Si tratta di un prosciutto derivato da un maiale particolare, allevato in Spagna, spiega, una vera prelibatezza. La pizza al PataNegra non è nemmeno una novità, da anni la fanno alcune pizzerie del Nord Italia e all’estero”.


Dice Briatore nel suo video Instagram – facendo un po’ i conti della serva -: “Il PataNegra costa 300 euro al kg, i pelati costano 4 euro al kg, la mozzarella di bufala 15 al chilo, la nostra farina 1, 50 al chilogrammo”.

A difesa della pizza non lievitata e sottilissima

Nel suo video poi difende la scelta di non lievitare la pizza attaccando chi lo fa (la stragrande maggioranza delle pizzerie): “Ti danno una mattonata di pasta con un laghetto al pomodoro”.

A differenza di quei miei amici pizzaioli che dicono che è troppo sottile…mentre loro ti danno una mattonata con un laghetto di pomodoro, io chiedo come fanno a vendere una pizza 4-5 euro? Cosa ci mettono dentro questi signori? Pagano stipendi, affitti, ingredienti, gas, luce, ammortamenti… o ne vendi 50mila o ci sta qualcosa che non capisco. Il ragionamento normale è che noi continuiamo a dare un prodotto di altissima qualità ai clienti“.

La conclusione autocelebrativa

Quando in Italia hai successo trovi questa rabbia contro il successo, il rancore. Perché. l’Italia è rancorosa e gelosa. Voglio proprio vedere quelli dei 4 euro a pizza quante  ne fanno. Io sono un genio e loro…”