« Torna indietro

Caltagirone, domenica 2 ottobre la trentesima edizione di Puliamo il Mondo

L’appuntamento sarà in via Cavallitti, nel quartiere Madonna del Ponte a Caltagirone.

Pubblicato il 29 Settembre, 2022

Trent’anni di Puliamo il Mondo in nome dell’ambiente e della cittadinanza attiva. Torna in tutta la Penisola, nell’imminente fine settimana, la campagna di volontariato ambientale organizzata da Legambiente per ripulire strade, aree verdi, spiagge e sponde dei fiumi dai rifiuti abbandonati. Oltre mille gli eventi in programma dal nord al sud dell’Italia.

A Caltagirone appuntamento domenica 2 ottobre, alle 9,30, in via Cavallitti, nel quartiere Madonna del Ponte (in pieno centro storico), secondo il seguente programma: registrazione dei partecipanti e distribuzione dei kit (guanti in gomma, pettorina, cappellino); dalle 10 alle 13 le attività di pulizia e altre a cura delle scuole e delle associazioni partecipanti (gesti simbolici sul tema “Per un clima di pace”), un laboratorio per bambini e ragazzi sulle energie rinnovabili e informazioni sulle opportunità e gli strumenti delle rinnovabili: il pannello da balcone e le comunità energetiche.

L’iniziativa è co-organizzata dal circolo “Il Cigno” di Legambiente e dal Comune di Caltagirone in collaborazione con tante associazioni del territorio, dal gruppo Scout Cngei ad Astra Protezione civile, dalle comunità di minori e adulti Sai (ex Sprar) alla Caritas diocesana. Motto di questa edizione sarà: “Trent’anni di Puliamo il Mondo per un clima di pace”, per sottolineare l’importanza delle comunità fautrici di una società che promuove la pace e il rispetto della diversità, rifiutando la guerra, ogni forma di pregiudizio, violenza, odio e discriminazione.

Puliamo il mondo – sottolinea la presidente della Legambiente calatina, Anita Astutonon è un’attività di pulizia fine a sé stessa, ma da trent’anni reca con sé il messaggio positivo della cura del bene comune come primo passo verso la costruzione di una comunità dove giustizia ambientale e sociale vengano realizzate insieme. Per questo siamo lieti che, al nostro fianco, oltre al Comune, ci siano realtà impegnate nel sociale come gli scout Cngei, Astra protezione civile, la Caritas diocesana e le comunità di minori e adulti Sai, e ci auguriamo che tutti coloro che hanno a cuore la pace vogliano unirsi a noi per diffondere questo significativo messaggio”.

“Invito tutti i cittadini – dichiara l’assessora alla Transizione ecologica, Lara Lodatoa partecipare a questo appuntamento in cui saremo impegnati, insieme ai volontari, a restituire alla bellezza e al decoro questa area del centro storico, spesso, purtroppo, luogo di abbandono indiscriminato di rifiuti ingombranti. Il quartiere è già da mesi al centro di un progetto di rigenerazione e riqualificazione fondato sul coinvolgimento dei residenti e con la collaborazione di associazioni come Showpeople, gli scout e Legambiente. Partecipare a iniziative come questa ci consente di essere parte attiva di un processo di riqualificazione ambientale e di ribadire che, se lo vogliamo, un mondo diverso è possibile”.

Skip to content