« Torna indietro

Caltagirone, il sindaco Fabio Roccuzzo dispone le chiusure per giorno 28 e 29 ottobre, ecco quali

Giovedì 28 e venerdì 29 ottobre anche a Caltagirone tutte le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse in considerazione dell’allerta meteo. Chiusi pure tutti gli edifici comunali (comprese le aree a verde pubblico e il cimitero), gli impianti sportivi e gli uffici giudiziari.
Sono i contenuti dell’ordinanza emessa dal sindaco Fabio Roccuzzo alla luce dell’ordinanza prefettizia che sancisce la chiusura di tutti gli uffici pubblici (compresi quelli giudiziari) di Catania e dei Comuni della provincia di Catania per i giorni 28 e 29 ottobre.
Questo il contenuto del provvedimento: “Con la soprindicata ordinanza il Prefetto, a seguito della riunione tenuta con il Capo del Dipartimento della Protezione civile il giorno 27 ottobre ( nel corso della quale sono state confermate le previsioni che indicano il proseguimento dell’eccezionale ondata di maltempo e che, in particolare, per domani 28 ottobre si prevede una recrudescenza dei fenomeni), ha dispostola chiusura di tutti gli uffici pubblici di Catania e dei Comuni della provincia per i giorni 28 e 29 ottobre 2021, compresi gli uffici giudiziari. Le condizioni climatiche attuali, in previsione della situazione emergenziale prevista, richiedono l’adozione di provvedimenti a salvaguardia della pubblica incolumità. Tra le misure da adottare, anche per problematiche connesse alla viabilità, si rende necessario determinare la chiusura degli uffici comunali, di tutti gli spazi a verde pubblico, del cimitero comunale, degli impianti sportivi e di tutte le scuole di ogni ordine e grado sia pubbliche che private che si trovano nel territorio comunale per i giorni 28 e 29 ottobre”.
Da queste premesse scaturisce la decisione di “chiudere tutti gli uffici pubblici che si trovano nel territorio comunale per i giorni 28 e 29 ottobre 2021, compresi gli uffici giudiziari, in quanto, fra l’altro, questi ultimi hanno sede in un immobile comunale; chiudere, per le stesse giornate, le scuole sia pubbliche che private di ogni ordine e grado e fare altrettanto con tutti gli spazi a verde pubblici, tutti gli impianti sportivi e il cimitero”. L’ordinanza del sindaco dispone inoltre che: “Dovranno essere sempre garantiti i servizi essenziali di emergenza e le strutture funzionali al soccorso pubblico”.
Il sindaco Roccuzzo raccomanda ai cittadini “massima cautela” e assicura che “io stesso e la Giunta rimarremo operativi per tutta la durata dell’emergenza”.

x