« Torna indietro

Caltagirone, via alla seconda edizione del Film Festival 2022

E’ tutto pronto per la seconda edizione del Caltagirone Film Festival, manifestazione nata con lo scopo di promuovere il territorio siciliano e quello Calatino, in particolare, oltre che l’area della produzione docg del Cerasuolo di Vittoria. La seconda edizione del Festival

Pubblicato il 28 Luglio, 2022

E’ tutto pronto per la seconda edizione del Caltagirone Film Festival, manifestazione nata con lo scopo di promuovere il territorio siciliano e quello Calatino, in particolare, oltre che l’area della produzione docg del Cerasuolo di Vittoria. La seconda edizione del Festival, che lo scorso anno ha ottenuto una significativa presenza di pubblico e di critica, sia in campo cinematografico che enogastronomico, ideata, prodotta e ospitata dalla cantina Tenuta Valle delle Ferle di Caltagirone, con la direzione artistica dell’ingegnere Sergio D’Arrigo, storico del cinema, si svolgerà nelle serate di domani 29 luglio e di sabato 30, con la riproposizione di vino-cibo-cinema, cioè qualità-territorio-emozioni.

“Siamo felici di proseguire questo ambizioso progetto a Caltagirone. La seconda edizione del CFF vuole rendere ancora più solido il profondo legame tra la cultura ed il vino, due componenti cardine della tradizione agricola siciliana. Sarà un’esperienza poliedrica in cui vino, cibo e spettacolo si fonderanno in un’atmosfera unica” dichiarano Claudia Sciacca e Andrea Annino, proprietari di Tenuta Valle delle Ferle e produttori della rassegna cinematografica.

Due serate per celebrare le eccellenze siciliane. In collaborazione con Ostier Vinoteca e Slow Food Catania. “Anche quest’anno abbiamo scelto di stare accanto alla cantina Valle delle ferle, con la quale condividiamo da sempre la filosofia produttiva del buono, pulito e giusto. La cena che accompagnerà le due serate è stata pensata in sinergia per valorizzare un territorio già naturalmente vocato all’eccellenza, nel rispetto dei luoghi e della stagionalità e vedrà tra i suoi ingredienti principali molti presidi Slow food – dichiara Anastasia De Luca, fiduciaria della condotta Slow Food di Catania -. Due menù, uno di mare e uno di terra, con i quali verranno messi in tavola i sapori autentici della Sicilia”.

I prodotti del territorio saranno abbinati ai vini Tenuta Valle delle Ferle. Durante le degustazioni interverranno professionisti e giornalisti specializzati come anticipa Luigi Salvo, una delle firme più prestigiose del settore: “Il Concours Mondial de Bruxelles 2022, la competizione enologica più prestigiosa in assoluto, ha visto gareggiare oltre 7.300 vini provenienti da 40 paesi e tutti i continenti. La Docg siciliana Cerasuolo di Vittoria sale sul tetto del mondo con il trionfo dell’annata 2016 di Tenuta Valle delle Ferle che ha ottenuto il massimo riconoscimento della Gran Medaglia d’Oro. Su oltre 1.500 vini italiani in concorso soltanto 16 hanno ottenuto questo ambito premio – sottolinea Salvo -.

Claudia Sciacca e Andrea Annino sono i due giovani imprenditori siciliani che danno slancio alla tenuta in uno splendido comprensorio a circa 400 metri sul livello del mare, il loro Cerasuolo di Vittoria deriva da unico antico vigneto nel quale sono disposte le piante miste di nero d’avola e frappato, il vino è composto circa da Nero d’Avola 50% Frappato 50%, è vinificato in tini di acciaio a temperatura controllata con macerazione di circa 7-10 giorni, matura successivamente in acciaio 18 mesi e altri 18 in bottiglia. “Siamo immensamente felici – commentano Claudia e Andrea – per questo risultato straordinario del nostro Cerasuolo di Vittoria 2016 che ci gratifica per il grande lavoro svolto in questi anni e dà lustro nella grande vetrina mondiale all’unica Docg siciliana”.

La parte cinematografica è affidata anche quest’anno al direttore artistico Sergio D’Arrigo. “Saranno due le grandi figure del mondo del cinema alle quali saranno dedicate le due serate, un grande regista ed un sublime compositore, ovvero Mauro Bolognini ed Ennio Morricone. Nel 2022 ricorre il centenario dalla nascita di Mauro Bolognini, che ebbe un particolare amore verso Catania, ove girò film indimenticabili come “Il Bell’Antonio “, così come importanti lavori teatrali. Catania ha già ringraziato in maggio il maestro Bolognini alla presenza della amata nipote Carlotta, nella splendida cornice di Palazzo Biscari e alla Scuola di Cinema di Catania del regista Alfredo Lo Piero. Nel concerto del 30 luglio, il maestro Vivaldi, accompagnato dal maestro Alessandro Sartini e da una orchestra, eseguirà una selezione di colonne sonore per musiche da cinema, composte da Morricone, alcune celeberrime, altre vere ed inedite chicche, come quei “figli sfortunati” che il maestro chiamava quei temi che seppur splendidi, per varie ragioni, non avevano raggiunto il meritato successo. Uno di questi temi verrà – sottolinea D’Arrigo – eseguito in prima assoluta dal maestro Vivaldi”.

Il 29 luglio, dopo la visita in cantina, guidata da Claudia Sciacca e Andrea Annino, premessa indispensabile per prepararsi ad apprezzare le emozioni della cena degustazione, sarà proiettato “Un bellissimo novembre” (1969), film tratto dall’omonimo romanzo di Ercole Patti e scelto per celebrare i cento anni dalla nascita del regista. Le musiche, scritte dallo stesso Ennio Morricone, saranno eseguite dal vivo dal maestro Paolo Vivaldi, alla presenza di Carlotta Bolognini, nipote di Mauro Bolognini e figlia del produttore Manolo. Diverso il programma di sabato 30 luglio: si inizierà alle 19 con la visita guidata in cantina, alle 20 il concerto “Morricone e Noi” diretto dal maestro Paolo Vivaldi, che ha raccolto l’eredità artistica del grande compositore italiano, già protagonista della serata conclusiva della prima edizione del CFF. Alle 21,30 la cena con degustazione per “emozionarsi di vino e ubriacarsi di cinema”.

E’ possibile acquistare il biglietto on line su www.valledelleferle.it/prodotto/caltagirone-fil-festival

Il programma di Caltagirone Film Festival 2022. Nella foto d’apertura, uno scatto durante la presentazione