« Torna indietro

Caritas Diocesana Catania, distribuzione dolci natalizi a persone in difficoltà all’Help Center della Stazione Centrale

L’iniziativa della Caritas Diocesana è stata fatta per dare un aiuto a chi si trova in difficoltà economiche e durerà fino a domani, giorno dell’Epifania.

Pubblicato il 5 Gennaio, 2022

Da ieri, giorno 4 gennaio, e fino all’Epifania, i volontari della Caritas Diocesana di Catania distribuiscono centinaia di buste contenenti dolci natalizi che sono state preparate appositamente per questi giorni di festa, così da offrire, oltre al pasto quotidiano, anche alcune sfiziosità per fratelli e sorelle che stanno attraversando momenti particolarmente difficili. Le buste verranno offerte nel corso del pranzo quotidiano che si tiene tutti i giorni, festivi inclusi, all’Help Center della Stazione Centrale, tra le 12 e le 13,30.

Un pacco natalizio che nasce dalla volontà di regalare qualche momento di leggerezza ai tanti che lottano ogni giorno per ritrovare la perduta stabilità economica o per costruirsi una vita lontano dalla strada. L’iniziativa è stata permessa dalla grande quantità di prodotti natalizi ricevuti nelle ultime settimane dall’organismo diocesano. Oltre ai consueti ritiri di donazioni effettuati al Banco Alimentare della Sicilia Onlus e in altre aziende della zona, sono stati moltissimi i catanesi a lasciare all’Help Center confezioni di torroncini e di praline di cioccolato, ovetti, barattoli di nutella, e altre leccornie. Segni di vicinanza e condivisione che in questi giorni si aggiungeranno alla quotidiana distribuzione dei pasti all’Help Center che prevede, come sempre, un pasto caldo, un secondo, prodotti per la prima colazione, frutta e, sulla base delle donazioni ricevute, latte e prodotti per la prima infanzia. Continuerà, inoltre, per tutto il periodo delle feste, la distribuzione quotidiana di fette di pandoro e panettone.

Salvo Pappalardo, responsabile delle attività in Caritas Diocesana, ha spiegato che “con questo pacco speciale, realizzato grazie alle donazioni dei nostri benefattori, abbiamo voluto dare un segno di vicinanza e una carezza a quanti, a causa delle ristrettezze economiche, vivono questo periodo dell’anno segnati dal turbamento e dalle preoccupazioni“.