« Torna indietro

taranto

Ceccano, chiama ai Carabinieri per presunto furto, ma scopre rapporto sessuale tra moglie e amante

L’uomo ha chiamato i Carabinieri allertato dalla vicina di casa, ma ha scoperto che si trattava di un rapporto sessuale.

Pubblicato il 28 Giugno, 2022

Una chiamata di allarme per un presunto furto si trasforma in una scoperta grottesca. E’ accaduto in una villetta a Ceccano, in provincia di Frosinone, dove un uomo ha chiamato i Carabinieri dopo essere stato allertato dai vicini di casa che avevano visto entrare un estraneo entrare.

L’amara e al contempo comica scoperta

Invece anziché il furto l’uomo ha notato un rapporto sessuale in corso tra sua moglie padrona di casa e il suo amante. I Carabinieri sono saliti nell’abitazione, hanno colto i due e alla loro vista l’amante ha tentato di fuggire da casa del tutto nudo, mentre la donna si è vestita in fretta e furia. L’uomo che ha visto davanti a sé le corna da parte della moglie lavora su chiamata notturna e la donna ha scelto il momento e il luogo giusti per portare avanti il suo incontro segreto con l’amante.

Le grida hanno fatto pensare altro

La chiamata da parte dei vicini al povero marito è giunta intorno alle 23 di ieri sera dopo che la signora vicina di casa aveva notato la presenza di uno sconosciuto nel vialetto di casa. Il pensiero che esso fosse un ladro ha fatto scattare la chiamata ai Carabinieri e così questi ultimi assieme al proprietario si sono precipitati sul posto. Ma le grida piene di rabbia e delusione che provenivano dall’appartamento hanno subito fatto pensare che si trattasse di ben altro. L’uomo che è stato tradito e la moglie sono originari di Ripi, nel Frusinate, sono sposati da dieci anni e hanno un figlio di 8 anni che in quel momento non era in casa, ma era dai nonni paterni proprio a Ripi.