« Torna indietro

centrodestra

foto IPP/EP/daina le lardic strasburgo 02-07-2019 sessione plenaria del parlamento europeo nella foto silvio berlusconi WARNING AVAILABLE ONLY FOR ITALIAN MARKET

Il centrodestra ha deciso, Berlusconi candidato al Quirinale

I leader della coalizione di centrodestra, presenti quest’oggi a Villa Grande, residenza romana del leader di Forza Italia, hanno convenuto che Silvio Berlusconi sia la figura adatta a ricoprire in questo frangente difficile l’Alta Carica di Capo dello Stato, con l’autorevolezza e l’esperienza che il Paese merita e che gli italiani si attendono. Gli chiedono pertanto di sciogliere in senso favorevole la riserva fin qui mantenuta. 

Queste le indicazioni del centrodestra

Su questa indicazione, le forze politiche del centro-destra lavoreranno per trovare le più ampie convergenze in Parlamento e chiedono altresì ai Presidenti di Camera e Senato di assumere tutte le iniziative atte a garantire per tutti i 1009 grandi elettori l’esercizio del diritto costituzionale al voto.

E’ questo quanto è emerso in questa giornata durante il vertice del centrodestra sull’elezione del prossimo presidente della Repubblica che si è svolto nella residenza romana di Silvio Berlusconi. La corsa alla nomina dell’inquilino del Colle è di importanza strategica per la politica italiana, ora più che mai.

Il vertice è stato convocato proprio da Silvio Berlusconi nella sua residenza romana a Villa Grande, sull’Appia Antica. Una riunione organizzata per discutere a tavola con Matteo Salvini Giorgia Meloni di Quirinale. Presenti accanto ai due leader di Fratelli d’Italia e della Lega di Salvini, Ignazio La Russa ma anche il coordinatore di Fi Antonio Tajani, Gianni Letta, Luigi Brugnaro di Coraggio Italia, Lorenzo Cesa dell’Udc e Maurizio Lupi di Noi con l’Italia.

Già Matteo Salvini aveva espresso l’intenzione del centrodestra di agire in maniera congiunta: “vogliamo eleggere velocemente il presidente della Repubblica, perché il Paese non può permettersi settimane di litigi e di polemiche”. Il leader della Lega, inoltre, aggiunge che “il centrodestra è coeso” e in questo modo tranquillizza proprio l’elettorato di centrodestra.

Inoltre sottolinea che “dopo 30 anni il centrodestra ha una occasione storica di fare una scelta di assoluto livello che non sia necessariamente di sinistra. Per 30 anni è stata la sinistra a dare le carte, diciamo che dopo 30 anni anche al Quirinale il centrodestra penso che abbia tutti i titoli, oltre che i numeri per fare la sua partita”.

Anche Gianni Letta, al termine del funerale di David Sassoli ha ribadito che: “Il clima di serenità e di valutazione degli interessi generali del bene comune, prima di tutto, deve essere la guida per tutti quelli che hanno la responsabilità, il compito di eleggere il capo dello Stato. Spero che si possa svolgere in questo clima di serena partecipazione, di armonia, di impegno comune per il bene comune”.

Ecco il testo del comunicato congiunto rilasciato del centrodestra:

Si sono riuniti oggi a Roma a Villa Grande i leader dei partiti e dei movimenti politici del centro-destra, per esaminare la situazione politica in vista dell’elezione del nuovo Capo dello Stato.
L’incontro è servito a ribadire l’unità di intenti del centro-destra.
Nel confermare il reciproco rispetto per le diverse scelte in ordine al Governo Draghi, i leader della coalizione concordano sulla necessità di un percorso comune e coerente, che va dalla scelta del nuovo Capo dello Stato alle prossime elezioni politiche, valorizzando anche le occasioni di convergenza parlamentare sui contenuti che da sempre sono patrimonio comune della coalizione.
La figura del nuovo Presidente della Repubblica deve garantire l’autorevolezza, l’equilibrio, il prestigio internazionale di chi ha la responsabilità di rappresentare l’unità della Nazione.
Alla luce di queste considerazioni il centro-destra, che rappresenta la maggioranza relativa nell’assemblea chiamata ad eleggere il nuovo Capo dello Stato, ha il diritto e il dovere di proporre la candidatura al massimo vertice delle Istituzioni.
I leader della coalizione hanno convenuto che Silvio Berlusconi sia la figura adatta a ricoprire in questo frangente difficile l’Alta Carica con l’autorevolezza e l’esperienza che il Paese merita e che gli italiani si attendono. Gli chiedono pertanto di sciogliere in senso favorevole la riserva fin qui mantenuta.
Su questa indicazione, le forze politiche del centro-destra lavoreranno per trovare le più ampie convergenze in Parlamento e chiedono altresì ai Presidenti di Camera e Senato di assumere tutte le iniziative atte a garantire per tutti i 1009 grandi elettori l’esercizio del diritto costituzionale al voto.

x