« Torna indietro

Cinisi, fermato 20enne di Carini per l’agguato ai fratelli Bozzo

Svolta nelle indagini sul ferimento dei fratelli Bozzo, avvenuto ieri notte in un distributore di Cinisi. Si tratta del fermo di un giovane 20enne di Carini che avrebbe sparato ai fratelli.

Svolta nelle indagini sul ferimento dei fratelli Bozzo, avvenuto ieri notte in un distributore di Cinisi. Si tratta del fermo di un giovane 20enne di Carini che avrebbe sparato ai fratelli. Da una ricostruzione degli inquirenti il tutto sarebbe scaturito da una lite a Terrasini che avrebbe coinvolto sia alcune ragazze sia il presunto autore dell’agguato sia i due fratelli Bozzo che sarebbero intervenuti.

Sarebbero arrivati anche i carabinieri per sedare la rissa e la questione sembrava risolta ma, intorno alle 4 di notte il giovane di Carini avrebbe aspettato le sue vittime per fare fuoco sui due fratelli, ferendo gravemente Roberto Bozzo che si trova ricoverato all’ospedale di Partinico in prognosi riservata dopo aver subito un delicato intervento chirurgico per le ferite alla milza e al colon.

I carabinieri hanno visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza del distributore, ascoltato testimoni, parenti e amici delle vittime ed eseguito perquisizioni. I militari continuano ad indagare per chiarire ancora aspetti oscuri dell’agguato.

x