« Torna indietro

incidente

Ruba dalla scena di un incidente mortale a Terracina: condannato vigile del fuoco

Pubblicato il 24 Maggio, 2022

Aveva rubato dalla scena di un incidente stradale e per questo è stato condannato. Protagonista di questo gesto di sciacallaggio addirittura un vigile del fuoco, ora ex, che ha sottratto il telefono cellulare ad un giovane rimasto gravemente ferito in un incidente per regalarlo alla figlia. La vittima, poi, è morta in ospedale per le gravi ferite.
E’ stato condannato in via definitiva ad un anno con la condizionale, come scrivono i colleghi del Messaggero, Giuseppe De Bonis, 61 anni, ora pensionato, che la notte tra il 27 e il 28 agosto 2013 era intervenuto con la sua squadra al chilometro 90.600 dell’Appia, all’altezza del bivio di Frasso nel comune di Terracina.
Un incidente gravissimo, con tre auto coinvolte e cinque feriti, di cui due in gravissime condizioni. Uno dei ragazzi rimasti coinvolti, il 20enne di Pontinia Luca Violo, lo schianto è risultato fatale e, dopo due giorni, è morto in ospedale.
I familiari si sono accorti, qualche giorno dopo, che tra gli effetti personali di Luca mancava proprio il telefono, all’interno del quale erano custodite foto dal grande valore affettivo, e si erano quindi adoperati per cercare di trovarlo, ma senza risultati.
Sono state le forze dell’ordine, attraverso il numero seriale dell’apparecchio, a risalire al De Bonis, che lo aveva trafugato per regalarlo alla figlia; non prima di averlo ‘pulito’, cancellando quindi le preziose immagini.
Ieri mattina, al tribunale di Latina, l’ultima udienza. L’ex pompiere era accusato di furto con l’aggravante, scrive il giudice, di avere commesso il fatto con l’abuso dei doveri inerenti la funzione ed il servizio pubblico quale vigile del fuoco. Quindi la condanna, come detto, a un anno di carcere con la sospensione condizionale della pena.

La foto utilizzata è generica e non si riferisce in alcun modo alla scena dell’incidente del 2013.