« Torna indietro

Covid Hospital: lo scontro non finisce…

Pubblicato il 11 Giugno, 2020

Quando sembrava che si fosse sopito, lo scontro verbale a distanza tra il sindaco di Modica Ignazio Abbate e l’assessore regionale alla salute Ruggero Razza riprende vigore e finisce con minacce di querele. Al centro della diatriba, lo ricordiamo, il futuro dei finanziamenti all’ospedale Covid per la provincia di Ragusa, ossia il Maggiore di Modica, che, in questi mesi di emergenza, ha accolto e curato tutti coloro che hanno contratto il coronavirus nella sua forma più grave, anche dalle province limitrofe di Caltanissetta e Siracusa.

Covid Hospital II: Abbate dopo…

Dopo che Razza aveva rassicurato Abbate sul fatto che Modica sarebbe rimasto al centro del piano di prevenzione e contrasto del Covid-19, ieri il primo cittadino della Contea aveva affermato di voler credere a tali parole, ma aveva aggiunto:

“Permettetemi di prenderle con il beneficio del dubbio perché abbiamo ancora ben chiaro cosa è successo circa la predisposizione della rete ospedaliera che non ha tenuto in alcun conto le richieste dei Sindaci e delle sue stesse rassicurazioni in merito all’osservazione breve presso l’Ospedale Maggiore di Modica.

Per rispondere a tutti questi interrogativi ho chiesto all’Assessore di venire a Modica ad illustrare il piano regionale post covid e rassicurare tutti su quanto si prospetta per il nostro territorio, magari attraverso la sua partecipazione ad un Consiglio Comunale, dove potrà interloquire con tutte le forze politiche presenti in Città”.

Covid Hospital III: questa mattina…

Stamattina, invece, la doccia fredda e il nuovo annuncio, carte alla mano. “Ecco quello che temevamo – scrive Abbate – il nuovo Covid Hospital è il Paternò Arezzo di Ragusa. Ieri l’Assessore Razza aveva smentito, ma in realtà già il giorno prima aveva firmato il trasferimento. La nuova geografia dei Covid Hospital è stata fatta per ‘tenere conto delle necessità di non far disperdere i possibili finanziamenti per gli Ospedali che hanno ospitato e ospiteranno percorsi separati Covid’, ma in questa geografia l’unico ospedale scomparso è il Maggiore di Modica”.

Covid Hospital IV: la replica di Razza

Poco dopo la nuova replica di Razza, questa volta davvero molto diretta e stizzita. “Il sindaco di Modica, ancora una volta, mente. Ma stavolta mi ha scocciato e ne risponderà all’autorità giudiziaria. Mesta nel torbido, non comprendendo la differenza tra le diverse fasi di pianificazione Covid. Ho detto e ribadito che per l’ospedale di Modica l’Asp ha chiesto un finanziamento per la terapia intensiva che vedrà riconosciuto.

Ma per lui non basta. Deve dimostrare chissà cosa, e ancora una volta commette l’errore di cercare un inutile scontro istituzionale. Ma siccome la propagazione di notizie false per procurare allarme nella pubblica opinione costituisce reato, stavolta mi rivolgerò alla magistratura. Perché non ammetto balle che una qualsiasi telefonata – conclude – avrebbe potuto riscontrare”.

Skip to content