« Torna indietro

Ucraina

Crisi ucraina, il Salento apre il suo cuore. Questa sera arrivano 44 profughi

Pubblicato il 11 Marzo, 2022

Gli appelli, la solidarietà, il cordoglio. La crisi ucraina dovuta alla guerra scatenata dalla Russia di Putin ha colpito la sensibilità di tutta Europa ed il Salento, da sempre terra di accoglienza e ospitalità, non vuole farsi trovare impreparato. Il grande e proverbiale cuore dei salentini batte forte e già da questa sera darà segni inequivocabili della propria bontà. Sono 44 i profughi ucraini che questa sera, dopo un’iniziativa di solidarietà promossa da un gruppo di cittadini di Poggiardo, arriveranno a Strudà, frazione di Vernole, nella struttura sanitaria dell’ex Opis.

Crisi ucraina, arrivano 44 profughi. Le parole del presidente Minerva

Dopo essere stati sottoposti a tampone e a visite mediche, gli ospiti saranno accompagnati nei Centri di accoglienza straordinaria, secondo le indicazioni della Prefettura. Il presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva, ha chiarito che “il Salento continua a dimostrarsi terra di accoglienza e solidarietà, grazie all’instancabile lavoro messo in campo dalle istituzioni del territorio. Perché, infondoha concluso il Presidente Minerva sull’accoglienza dei primi profughi che scappano dalla crisi ucrainail messaggio che vogliamo lanciare è questo: la provincia di Lecce è e sarà la casa di chi ha bisogno, di chi soffre, degli ultimi”.

x