« Torna indietro

Crollo ponte contrada Gelso lungo Strada Provinciale 117, Musumeci: “Ho attivato le strutture competenti per ripristinare il collegamento” – GALLERY

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha fatto sapere come abbia riattivato le strutture competenti per ripristinare il collegamento fra Caccamo e Montemaggiore Belsito.

Pubblicato il 25 Gennaio, 2022

“Ho attivato tutte le strutture competenti della Regione affinché possa essere ripristinato, nel più breve tempo possibile, il collegamento viario tra i centri di Caccamo e Montemaggiore Belsito, nel Palermitano, interrotto a causa del crollo del ponte che si trova in contrada Gelso, lungo la Strada Provinciale 117. Al nostro dipartimento Tecnico e a quello della Protezione civile regionale ho sollecitato intanto una soluzione transitoria, mentre l’Ufficio progettazione di Palazzo Orlèans e la Struttura commissariale che si occupa di dissesto idrogeologico sono già impegnati nelle procedure necessarie per potere poi affidare i lavori di ricostruzione dell’indispensabile infrastruttura”. 

Così il governatore siciliano Nello Musumeci ha voluto rassicurare i cittadini dei due centri abitati del Palermitano e i numerosi proprietari agricoli della zona che, dallo scorso novembre, sono costretti a subire pesanti disagi a causa del cedimento dell’attraversamento del vallone Raffo, provocato dalle piogge torrentizie che hanno ingrossato a dismisura il torrente che scorre nei pressi dell’arteria. 

“Una strada – sottolinea Musumeci – che è di proprietà della Città metropolitana di Palermo, ma della cui manutenzione, in questo caso urgente, ci faremo carico, ancora una volta, noi. Tutti i passaggi dovranno essere eseguiti con celerità e anche le risorse necessarie, stimate in un milione e 190 mila euro, saranno approntate dalla Regione”. 

L’Ufficio speciale diretto da Leonardo Santoro ha già inviato la cosiddetta “Documentazione di indirizzo alla progettazione” all’ex Provincia di Palermo che, in tal modo, potrà trasmetterla alla Struttura commissariale coordinata da Maurizio Croce per pubblicare la gara attraverso la quale affidare le indagini tecniche e ottenere il progetto esecutivo. Subito dopo si potrà redigere il nuovo bando per fare partire i lavori.

x