« Torna indietro

Da settembre, per i tipi di Mesogea in tutte le librerie italiane “Una città in pugno”

Da settembre, per i tipi di Mesogea in tutte le librerie italiane “Una città in pugno”

Pubblicato il 2 Ottobre, 2020

Informazione, affari, politica e mafia: Catania al tempo di Mario Ciancio. Una storia italiana” di Antonio Fisichella con una prefazione di Isaia Sales

“Quella di Mario Ciancio non è una vicenda di provincia. Fa parte della storia delle classi dirigenti italiane e delle tante, inconfessabili relazioni che hanno stretto con le mafie e la politica. Una storia che parla all’Italia intera” si legge nella presentazione del libro. “Chi è Mario Ciancio, editore e imprenditore di successo che per più di 50 anni ha dominato la vita di una delle più grandi città d’Italia, Catania? È una sorta di re Mida, guidato da uno straordinario fiuto per gli affari? O forse il baricentro di un blocco di potere fondato sulla rendita, la speculazione edilizia, un infinito ciclo del cemento aperto alla partecipazione di Cosa Nostra?”.

Antonio Fisichella ha diretto l’Agenzia dei beni confiscati alle mafie, promossa da Libera di don Ciotti. Ha coordinato la comunicazione istituzionale della Regione Campania. Ha curato la pubblicazione de “La mafia restituisce il maltolto. Guida all’applicazione dell’uso sociale dei beni confiscati “(edizioni Gruppo Abele 1998). Recentemente ha pubblicato il saggio “La presunta omertà del Sud e le statistiche europee” (in “Omertà: silenzio, paura ma non condivisione. I risultati di una ricerca sul campo” a cura di Simona Melorio, Guida editori 2017).

“Una città in pugno” è l’ultimo arrivato della collana “Petrolio” di Mesogea, “in cui inchieste giornalistiche, reportage narrativi, saggi e testimonianze appiccano ragionamenti come principi d’incendio. Libri che raccontano il buio del nostro tempo per tentare di far luce”.

Skip to content