« Torna indietro

Dantedì, a Sezze la manifestazione curata dall’associazione I profeti della Quinta

Pubblicato il 26 Marzo, 2022

Il 25 marzo è la Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, istituita nel 2020 dal Consiglio dei ministri su proposta del Ministro Dario Franceschini.
Si è scelta questa data perché gli studiosi riconoscono come quella dell’inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia.
Tante le iniziativa in giro per la provincia di Latina ed anche a Sezze, dove ad animare la ‘festa’ ci hanno pensato i ragazzi dell’associazione ‘I profeti della Quinta’ che, per il secondo anno di seguito, hanno curato gli eventi.
Se, però, lo scorso anno, si era operato da remoto, vista la situazione pandemia, in questa edizione si è tornati ‘in presenza’, come si dice adesso.


“Volevamo restituire al pubblico – ci dice Tommaso Rossi, uno degli organizzatori – in maniera diretta quello che è un patrimonio che ci appartiene ma che spesso consideriamo di nicchia, quasi da ‘secchioni’… Attorno all’opera dantesca c’è una sorta di aura di solennità che la appesantisce. Il nostro scopo era quello di alleggerire questa cappa facendo scoprire il ‘sommo poeta’ a coloro che magari hanno meno dimestichezza con le sue opere”.
La giornata ha coinvolto gli studenti delle scuole di Sezze, dalle elementari alle superiori.
Un mattinata che ha visto un corteo per le strade del centro di Sezze, da Ferro di Cavallo fino al piazzale antistante la chiesa di San Pietro durante il quale ragazzi e bambini delle scuole presenti, oltre a numerose persone del pubblico, hanno letto brani dell’opera dantesca.

x