« Torna indietro

Incinta a 14 anni, denunciato per violenza sessuale 26enne

Pubblicato il 8 Aprile, 2022

Dopo gli episodi di cui vi abbiamo parlato nelle settimane scorse, ancora un denunciato per violenza sessuale nel Salento. La storia è alquanto inquietante e racconta uno spaccato marginale, ma troppo spesso reale, della nostra società. Gli agenti di Polizia della Questura di Lecce sono intervenuti nei giorni scorsi per sedare un litigio che era scoppiato nel centro della città, litigio che poi è sfociato in un’inchiesta per violenza sessuale aggravata su minori. Fin qui nulla di strano o di particolare, se non fosse che a litigare erano un ragazzo di 26 anni ed una ragazzina di 14 che, all’arrivo degli agenti, ha confessato di essere rimasta incinta. Questo quanto avvenuto dopo l’arrivo dei poliziotti che sono intervenuti presso la Villa Comunale di Lecce nella giornata di lunedì scorso, dopo alcune segnalazioni di diversi cittadini leccesi che avevano riferito di un litigio tra un giovane ed una ragazzina.

Denunciato per violenza sessuale, aggredisce i poliziotti e viene arrestato

Dopo aver ascoltato le confidenze e la testimonianza della minore, gli agenti hanno accompagnato entrambi in Questura per l’identificazione ma, una volta arrivati in sede, il ragazzo, poi denunciato per violenza sessuale, si sarebbe cominciato a scagliare con violenza contro i poliziotti, minacciando di danneggiare le vetture che erano presenti all’esterno. C’è voluto l’intervento di più agenti per fermare il 26enne, placare la sua ira e renderlo inoffensivo. Uno dei poliziotti, però, durante la colluttazione ha avuto la peggio e ha riportato delle lesioni giudicate guaribili in sette giorni. L’aggressione è costata al giovane l’arresto per lesioni e l’accompagnamento in carcere, ma resta la vicenda legata alla 14enne incinta a tenere banco. Gli investigatori sono al lavoro per cercare di trovare riscontri al racconto della minore. Da una prima ricostruzione dei fatti sembra che la relazione tra i due vada avanti da più di un anno e lei fosse incinta già da qualche mese. Sono stati chiamati a testimoniare in Questura anche i genitori di lei. Il 26enne, intanto, su disposizione della procura dei minori e di quella ordinaria, è stato denunciato per violenza sessuale aggravata.

x