« Torna indietro

giudice del lavoro

Distruzione di atti e corruzione, nei guai un funzionario ed un assistente della Corte d’Appello di Napoli

Entrambi sono attualmente ai domiciliari: tra le accuse anche peculato, accesso abusivo ad un sistema informatico e truffa.

Pubblicato il 13 Aprile, 2022

In conclusione di una complessa attività investigativa coordinata dalla Sezione Seconda della Procura della Repubblica di Napoli, il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli ha dato esecuzione, nella giornata di oggi, ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli nei confronti di un funzionario giudiziario e di un assistente giudiziario.

Entrambi i soggetti, in servizio presso la Corte d’Appello di Napoli, sono stati raggiunti dal provvedimento per i seguenti delitti: soppressione e distruzione di atti veri, corruzione, peculato, accesso abusivo ad un sistema informatico e truffa in danno dell’Amministrazione, il primo; di corruzione, accesso abusivo ad un sistema informatico e truffa in danno dell’Amministrazione, il secondo.