« Torna indietro

Due scialpinisti trascinati a valle da una slavina sulla Punta Sibolet a quota 2500 metri

Investiti da valanga Salvi 2 scialpinisti. Il distacco di neve alla Punta Sibolet, L’intervento del soccorso alpino

Intervento congiunto del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese e del Servizio Regionale Elisoccorso questa mattina nel comune di Castelmagno in provincia di Cuneo per due scialpinisti coinvolti da una valanga.

Il distacco di neve alla Punta Sibolet, L’intervento del soccorso alpino

Secondo le prime informazioni i due scalatori sono stati interessati da una slavina di piccola entità che li ha trascinati a valle senza seppellirli, lungo il percorso scialpinistico alla Punta Sibolet, intorno a quota 2500 metri circa.

Hanno dato loro l’allarme intorno alle 11.15 di oggi, sul posto è stato inviato l’elisoccorso la cui equipe sanitaria, coadiuvata dal tecnico del Soccorso Alpino e dall’Unità Cinofila da Valanga ha stabilizzato e recuperato l’infortunato per il ricovero in ospedale e il compagno che risultava illeso.

Tecnico del Soccorso Alpino e Unità Cinofila hanno proceduto con la bonifica della valanga per accertare che non vi fossero ulteriori persone sepolte.

LA LOCALITA’ – Castelmagno è un comune italiano di 56 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte. Si sviluppa interamente nel territorio montuoso della Valle Grana, della quale è il centro più elevato, con il santuario a quota 1761 m s.l.m.

Nella foto, l’immagine del versante della Punta Sibolet da cui si è staccata la valanga
x