« Torna indietro

Effetto crisi Ucraina. Navi russe anche a Punta Secca?

Pubblicato il 13 Febbraio, 2022

La Capitaneria di Porto di Pozzallo nei giorni scorsi ha emesso un “avviso di pericolosità” ai fini della “tutela della pubblica incolumità, la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della vita umana in mare”.

L’allerta nasce dalla presenza di un sommergibile della Nato nelle acque di Ragusa, e a quanto pare il sottomarino nucleare resterà in immersione fino al 14 febbraio al largo della costa iblea. L’avviso della Capitaneria non vieta la navigazione, ma invita le imbarcazioni civili alla prudenza e tutte le unità in transito a prestare la massima attenzione al fine di consentire il regolare svolgimento dell’attività militare, pur senza timore di incrociare eventualmente le navi militari. Il sommergibile fa parte della flotta dell’Alleanza atlantica per la pattuglia delle acque territoriali dello Stato italiano e degli altri Paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo, con l’ordine di controllare “a vista” il passaggio nel Mediterraneo delle 7 navi da sbarco del Cremlino, che in questo momento navigano verso il Mar Nero, dove ufficialmente, si congiungeranno con decine di altri mezzi navali di Mosca per un’esercitazione in parallelo con quella Nato davanti alla Grecia.

Complice, però, la crisi ucraina, anche un semplice avviso della Capitaneria di Porto crea tensione. I venti di guerra che soffiano in Est Europa nel Mediterraneo si iniziano ad avvertire. Da almeno due settimane, nel tratto di mare a sud della Sicilia si assiste a un sempre più frenetico passaggio di navi russe diretti in Mar Nero, così come di sommergibili e portaerei Nato, fra cui la statunitense Truman, la francese Charles De Gaulle e l’italiana Cavour. E dalla base di Sigonella, da metà gennaio più volte si sono alzati in volo aerei per monitorare cosa stia succedendo nel Mediterraneo. 

Stamattina al largo di Punta Secca si vedevano grandi navi all’orizzonte. Impossibile non pensare subito alla flotta russa senza essere preoccupati…