« Torna indietro

eMule

eMule ritorna dal passato, rilasciato il nuovo aggiornamento dopo 10 anni

Dopo 10 anni viene rilasciato un nuovo aggiornamento di eMule, programma che andava per la maggiore soprattutto a cavallo tra il vecchio ed il nuovo secolo.

Pubblicato il 3 Settembre, 2020

I giovani dell’ultima generazione probabilmente non sanno neanche cos’è eMule, ma chi ha superato i 30 ed inizia ad avere qualche capello bianco ricorderà con affetto il simpatico logo del mulo, compagno di interi pomeriggi passati davanti al computer.

eMule era (o meglio è, considerato che non è mai stato chiuso ufficialmente) un software P2P utilizzato soprattutto nei primi anni del 2000 per scaricare, spesso illegalmente, video, film, canzoni e foto. Si trattava di un servizio estremamente lento che, col tempo, è stato sostituito dai più innovativi servizi Torrent e streaming che consentono di accedere immediatamente ai contenuti preferiti.

Il 14 agosto è stato però rilasciato l’aggiornamento del sistema con la versione beta 0.60a, mentre l’ultimo (versione 0.50a) risale addirittura al 2010. Le modifiche hanno apportato miglioramenti in termini di sicurezza e hanno eliminato bug e regressioni.

I nostalgici di un tempo possono riprovare l’ebbrezza di utilizzare nuovamente eMule, che negli anni ha continuato a mantenere una piccola nicchia di fedelissimi. É però doveroso ricordare che scaricare illegalmente file, film e canzoni è un reato, quindi bisogna utilizzare questo programma con estrema attenzione.

Skip to content