« Torna indietro

Etna, cosa ci aspetta? Dopo le emissioni di cenere dal Sud-Est ecco cosa dice l’esperto

Dopo le emissioni di cenere dal Cratere di Sud-Est di questa mattina vediamo come è la situazione attualmente.

Questa mattina alle ore 8 l’Etna ha ricominciato a far sentire la sua voce attraverso delle emissioni di cenere continue dal Cratere di Sud-Est, che si sono disperse in prossimità dell’area sommitale in direzione est-nord-est.

L’ampiezza del tremore è proceduta con un lento aumento, con valori nella fascia media, e le sorgenti del segnale sono state localizzate nell’area del Cratere di Sud-Est a un livello di circa 2.700 metri sul livello del mare.

Marco Neri, vulcanologo dell’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, sentito da noi telefonicamente, ha sottolineato come la situazione, con epicentro sempre il Cratere di Sud-Est, al momento sia stazionaria, con una blanda emissione di cenere a intermittenza nell’ambito di un’attività stromboliana. L’ampiezza del tremore vulcanico si mantiene stabile e su livelli medi.

x