« Torna indietro

Ancora fiamme nel Salento. A rogo furgone di padre e figlio, si sospetta il dolo

Pubblicato il 24 Marzo, 2022

Dopo l’episodio della scorsa notte avvenuto a Trepuzzi, ancora fiamme nel Salento per un incendio che ha colpito un furgone di un padre ed un figlio, entrambi carrozzieri. L’episodio è avvenuto intorno alle 20.30 di ieri sera quando, in via Macerata a Galatina, le fiamme sono divampate ed hanno cominciato ad avvolgere un furgone “Peugeot Partner”. Fortunatamente i proprietari del mezzo si sono accorti subito di quanto stava accadendo e con un estintore sono riusciti, da soli, a domare le fiamme ed estinguere l’incendio prima che venisse distrutto tutto il furgone. Alla fine è rimasto danneggiato solo il cofano e le fiamme non hanno provocato ulteriori danni. Il mezzo è di proprietà del padre, un 68enne del posto, ma in uso al figlio, 44enne sempre di Galatina. Entrambi sono titolari di una carrozzeria in paese.

Fiamme nel Salento, i motivi per cui si sospetta il dolo

Sul posto sono comunque intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento provinciale di Maglie che, nel frattempo, erano stati allertati. Insieme a loro sono arrivati anche gli agenti di Polizia del commissariato locale che hanno compiuto i primi accertamenti del caso per cercare di venire a capo delle cause dell’ennesima serata di fiamme nel Salento. Non è stato possibile stabilire le cause precise, anche perché sul posto non erano presenti sistemi di videosorveglianza di alcun tipo, ma si sospetta il dolo. Questo soprattutto perché il mezzo è alimentato a diesel e nell’aria, nei minuti successivi all’incendio, si respirava un forte odore di benzina. Anche se così fosse, però, appare assai difficile stabilire un movente perché padre e figlio sono entrambi degli onesti lavoratori che non hanno alcuna pendenza con la giustizia.

x