« Torna indietro

bastone cieco

Torino: falso cieco scoperto dalla finanza perché si volta a guardare una donna per strada

Pubblicato il 5 Luglio, 2022

In Italia sono tanti i finti invalidi che intascano la pensione di invalidità pur non avendone alcun diritto e che causano gravi danni alle casse dello Stato. Proprio per questo motivo le forze dell’ordine, quando sentono “puzza di bruciato”, iniziano a monitorare alcune situazioni ritenute sospette per smascherare eventuali truffatori.

Tra questi truffatori rientrerebbe un 60enne finto cieco, o presunto tale, scoperto a compiere azioni che generalmente una persona priva della vista farebbe difficoltà a portare a termine, come ad esempio guardare il lato b di un’avvenente donna.

Il caso del finto cieco: i fatti

I fatti risalgono al marzo del 2018 e vede come protagonista un 60enne di Torino, che dal 2014 al 2018 ha incassato circa 30.000 euro grazie alla pensione di invalidità per cecità totale.

Gli uomini della Guardia di Finanza hanno attenzionato l’uomo, che si è reso protagonista di alcuni azioni piuttosto sospette che lo hanno incastrato, come lo sguardo rivolto ad una bella ragazza.

Durante una passeggiata il 60enne non ha saputo resistere al passaggio di un’avvenente donna, concentrandosi in modo particolare sul suo lato B.

L’episodio ha chiaramente insospettito gli uomini delle Fiamme Gialle, che hanno scoperto altri comportamenti decisamente anomali per una persona cieca come accedere una sigaretta, evitare ostacoli con scioltezza e inserire le chiavi nelle fessure.

Dai pedinamenti è emerso addirittura che l’uomo avrebbe scattato selfie col suo cane per poi pubblicarli sui social.

La difesa: “É cieco davvero”

Nonostante le prove schiaccianti, come riporta il Corriere della Sera, la difesa continua a sostenere l’innocenza del suo assistito, che sarebbe in grado di compiere determinati gesti con naturalezza semplicemente perché nel corso degli anni ha potuto sviluppare una visione periferica.

Per quanto riguarda le foto col cane, l’uomo ha spiegato che riesce a scattare selfie seguendo il campanello dell’animale così da capire dove si trova.

Sarà un giudice a stabilire se l’uomo è realmente cieco o se si tratta di un truffatore.