« Torna indietro

Fiumicino, ladro minaccia due manager con pistola e porta via due orologi: ricercato

Il ladro ha approfittato del pranzo dei due cinesi al ristorante per rubare i due orologi.

Pubblicato il 21 Giugno, 2022

Entra in un ristorante e minaccia con una pistola due manager mentre pranzano per farsi consegnare due orologi Rolex e Richard Mille. E’ accaduto in un ristorante di Fiumicino, in provincia di a Roma e le vittime sono due fratelli di origine cinese.

Il furto

Il valore degli orologi portati via dal ladro è di oltre un milione e mezzo di euro e secondo alcune ricostruzioni sembrerebbe che il ladro conoscesse già le marche dei due orologi da rubare e che avesse cominciato a seguire le due vittime prima di fare irruzione al ristorante, ritenuto il luogo in cui portare a termine il colpo. I due fratelli, di rispettivamente 31 e 22 anni, lavorano nel campo dell’import-export di profumi e stavano pranzando al ristorante chiamato La Marina in via Torre Clementina.

L’arrivo dei poliziotti

Alle 13,30 il ladro si è diretto verso i due fratelli e con la pistola semiautomatica avvicinata alle loro teste li ha minacciati dicendo: Forza non gridate e datemi gli orologi che avete al polso. L’uomo era in maglietta e pantaloncini e portava con sé un casco. Dopo aver portato via gli orologi in tasca ha messo in moto il scooter ed è fuggito facendo perdere così le sue tracce. Sul posto giunti gli agenti del Commissariato di Polizia di Fiumicino, che hanno accompagnato i due fratelli per effettuare la denuncia. Le indagini stanno andando avanti, anche con la collaborazione della Squadra Mobile, e stanno riguardando l’ambito della ricettazione per ritrovare i due orologi. Intanto uno dei due fratelli ha detto: “Sembrava tutto normale ma poi ho visto un uomo col casco che ci veniva incontro. In un primo momento non gli ho dato peso, poi ha estratto una pistola e ci ha minacciato di morte: ha preteso gli orologi. Io ho subito un danno molto forte, il mio orologio costa un milione e mezzo d’euro. Spero che riusciate a prenderlo”.