« Torna indietro

Francesco Giorgino

Francesco Giorgino saluta Rai 1? Ecco cosa succede (VIDEO)

Pubblicato il 16 Giugno, 2022

“Sono le 20 e 33 minuti e 43 secondi, termina qui l’edizione di prima serata del Tg1, grazie per la vostra attenzione e arrivederci a tutti”.

Così Francesco Giorgino, col volto tirato, la voce rauca tipica di chi è nervoso e quel gesto di saluto con la mano che lascia perplessi, perché non da lui, non da Rai, molto informale, che ha fatto nascere un caso.

Lo storico conduttore del Tg1 licenziato? La teoria si basa sul video diventato virale nelle ultime ore, relativo alla conduzione dell’edizione delle 20 di mercoledì.

In realtà si tratterebbe di una diversa collocazione voluta da Monica Maggioni.

La direttrice della principale testata giornalistica della Rai avrebbe dirottato, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, Giorgino, Emma D’Aquino e Laura Chimenti dalla fascia delle ore 20 a quella delle ore 13:30.

Il motivo sarebbe una richiesta avanzata dalla Maggioni a fine maggio, e respinta dai tre giornalisti, ossia di presidiare a turno la rassegna stampa delle 6.30 del mattino.

Francesco Giorgino
Emma D’Aquino

Giorgino, D’Aquino e Chimenti, per evitare lo spostamento, avrebbero presentato dei certificati medici che, però, avrebbero spinto la direttrice a dirottarli in un’altra fascia.

Chi è Laura Chimenti, la giornalista che affiancherà Amedeus a Sanremo  2020: vita e carriera
Laura Chimenti

La notizia, stando al Corriere, non sarebbe ancora stata comunicata al Comitato di redazione con le relative lettere di nuovo incarico, ma starebbero filtrando alcune conferme.

Per quanto riguarda Francesco Giorgino, quest’ultimo era dato in uscita da Rai 1 per approdare a Rai 2, alla conduzione di un programma di approfondimento.

Con la presentazione dei palinsesti avvenuta mercoledì, però, è emerso come quel programma sia stato assegnato a Ilaria D’Amico, ex conduttrice di Sky.

Ilaria D’Amico

Qualunque sia la verità, di certo l’atteggiamento del conduttore lascia immaginare che non si tratta di prospettive gradite…