« Torna indietro

Ikea dice addio alla Russia: venderà tutti gli stabilimenti

Pubblicato il 15 Giugno, 2022

“Ikea venderà tutti e quattro gli stabilimenti in Russia. Il colosso svedese non vede la possibilità di riprendere le vendite in Russia nel prossimo futuro e taglierà il personale”.

Lo riferisce l’Agenzia russa Tass citando la stessa Ikea.

“Le aziende e le catene di approvvigionamento in tutto il mondo sono state pesantemente colpite e non vediamo che sia possibile riprendere le operazioni in tempi brevi. Di conseguenza, Inter IKEA Group e Ingka Group hanno ora deciso di entrare in una nuova fase di ulteriore scala ridurre le attività IKEA in Russia e Bielorussia. Le attività IKEA Retail rimarranno ferme e la forza lavoro verrà ridotta, il che significa che molti colleghi ne risentiranno. Per supportare il processo di ridimensionamento, Ingka Group prevede di vendere inventario di arredamento per la casa in Russia”, si legge nella nota in possesso della Tass e pubblicata.

L’attività industriale di proprietà di Inter Ikea in Russia avvierà il processo di ricerca di una nuova proprietà per tutti e quattro gli stabilimenti nelle regioni di Leningrado, Kirov e Novgorod, ha aggiunto la società.

“L’importazione e l’esportazione di prodotti IKEA da e verso Russia e Bielorussia rimarranno interrotte. I due uffici logistici e di acquisto di proprietà dell’Inter IKEA a Mosca e Minsk chiuderanno definitivamente”, si legge ancora nella nota aziendale.

I mega centri commerciali, che fanno parte del gruppo di società Ingka, continueranno a funzionare e a fornire ai consumatori l’accesso ai beni necessari. Anche il Khimki Business Park continuerà a lavorare, ha affermato la società.

Il 3 marzo scorso il gruppo Inter Ikea aveva già annunciato la sospensione dei processi aziendali in Russia e Bielorussia.