« Torna indietro

Il progetto Dopo di Noi per i Comuni dell’Area Metropolitana di Messina prende forma

Il progetto di sistema per mettere a disposizione a privati di edifici e aree pubbliche prende forma.

Pubblicato il 28 Gennaio, 2022

Prende forma il progetto di sistema che prevede come gli edifici pubblici, e le aree pubbliche, oggetto di rigenerazione urbana con i fondi del Cnr possano essere messe a disposizione ai soggetti, pubblici e/o privati interessati a un loro futuro utilizzo. In questo contesto si inserisce anche il progetto Dopo di noi che vede nella “Città del Ragazzo” il centro di sistema dove co-progettare i servizi a carattere sociale e di inclusione sociale costituenti la vera finalità della progettazione.

Anche i vari edifici messi a disposizione dai diversi comuni dell’area metropolitana potranno essere oggetto di manifestazione di interesse per costituire servizi di inclusione sociale come da Piano Integrato “Città Metropolitana di Messina resilienza e rigenerazione”. E’ stato infatti reso pubblico dalla V Direzione “Ambiente e Pianificazione” Servizio “Pianificazione Strategica” Ufficio “Attuazione del PNRR” l’avviso pubblico di manifestazione di interesse alla co-progettazione di interventi di sistema a valere sull’art. 21 del Decreto Legge del 6 novembre 2021 n.152 (convertito in legge 233/2021) – Piani Integrati. L’avviso è finalizzato all’individuazione di soggetti privati, del Terzo Settore e Start Up, interessati alla co-progettazione di azioni immateriali di sistema.

Gli interessati dovranno far pervenire le loro candidature tramite PEC al seguente indirizzo di posta certificata protocollo@pec.prov.me.it entro le ore 12 del 11/02/2022. La proposta dovrà essere indirizzata all’attenzione della V Direzione – Ambiente e Pianificazione – Ufficio Attuazione del Pnrr e dovrà recare come oggetto della mail la seguente dicitura: “Proposta di Co-progettazione per i Piani Integrati“.

Manifestando l’interesse e comunicando i contatti si procederà a una concertazione sulla proposta da poter co-progettare. La Città Metropolitana di Messina, sentiti anche i Comuni interessati, si riserva la facoltà di selezionare, individuare o scartare le candidature che perverranno, sulla base della coerenza complessiva della proposta al piano di riqualificazione della medesima Città Metropolitana di Messina.