« Torna indietro

Immobilizzavano utenti e personale sanitario dei Distretti ASL di Afragola e Villaricca per scassinare le macchine automatiche (VIDEO)

I malviventi agivano prevalentemente nei distretti ASL di Napoli Nord.

Pubblicato il 9 Giugno, 2021

Nel pomeriggio di ieri la Squadra Mobile di Napoli ha arrestato C.P. di 42 anni, P.W. di 41 anni, M.A. di 45 anni e P.M. di 45 anni, gravemente indiziati di associazione a delinquere, rapina aggravata, porto e detenzione illegale di armi e ricettazione.

L’attività investigativa ha permesso di identificatore gli autori di numerosi furti e rapine, consumati e tentati, commessi tra Villaricca ed Afragola ed in generale nell’area Nord della città tra settembre 2020 ed aprile 2021 ai danni dei distretti sanitari ASL.

I rapinatori entravano alla spicciolata nei distretti ASL con volto travisato e, dopo aver immobilizzato gli utenti ed il personale, sottraevano il denaro presente nel “totem”, cioè il sistema automatizzato per il pagamento dei ticket ospedalieri.

Il totem veniva scassinato con una sega smerigliatrice ed arnesi atto allo scasso, permettendo ai malviventi di impossessarsi delle somme di denaro versate per il pagamento delle prestazioni sanitarie. Ad ogni colpo il bottino era compreso tra i 7.000 ed i 9.000 euro. In un’occasione i malviventi hanno anche sottratto una pistola d una guardia giurata.

Il 27 aprile 3 delle 4 persone indiziate erano già stati arrestati per il furto commesso presso il distretto ASL di Afragola, dove avevano rubato circa 6.000 euro.

L’attività investigative ha permesso di attribuire ai 3 imputati anche gli altri colpi delle ASL circostanti ed in seguito alle perquisizioni sono state sequestrate auto rubate, targhe contraffatte ed armi giocattoli in lega pesante prive del tappo rosso.

https://www.youtube.com/watch?v=s8HgdqfMgGo
Skip to content