« Torna indietro

rapina

Sfonda il cancello e spara contro un’abitazione. In manette 31enne croato

Pubblicato il 4 Novembre, 2020

Rintracciato e finito in manette un 31enne croato che, nei giorni scorsi, aveva preteso a suon di pesanti minacce l’abitazione di una coppia di Casalabate. Si tratta di Bajram Bajrusi, nato in Croazia, ma di fatto domiciliato nella marina di Squinzano, dove si è consumato il fatto. I carabinieri della stazione di Squinzano sono riusciti in pochi giorni a risalire al responsabile dei colpi d’arma da fuoco, finito in manette nelle scorse ore perché sottoposto a fermo di indiziato di delitto. Si tratta di un cittadino rom, di origine croata, come detto, residente a Squinzano ma domiciliato Casalabate.

In manette 31enne croato, i fatti

I fatti risalgono alla scorsa settimana, quando una coppia residente a Casalabate – lui 65enne, lei 54enne – allertò il 112 perché qualcuno aveva esploso alcuni colpi di fucile contro la loro abitazione ed abbattuto il cancello d’entrata con una Fiat 500, poi abbandonata sul posto, contro il quale era stata anche sparata una fucilata, come confermato dalla presenza della rosa di tiro sullo stesso cancello. Stando alle indagini condotte dai carabinieri della stazione di Squinzano (agli ordini del luogotenente Giovanni Dellisanti), il giovane finito in manette, difeso dall’avvocato Raffaele Benfatto, si sarebbe presentato nelle ore precedenti presso la casa dei coniugi, pretendendo che l’abitazione venisse liberata in suo favore.

Skip to content