« Torna indietro

Incendio nella Rsa, arriva il dramma. Muore l’anziana donna che era ricoverata al Perrino

Pubblicato il 14 Marzo, 2022

Venerdì sera il terribile incendio nella Rsa “Gaudium” di Montesardo, frazione di Alessano. Un rogo particolarmente violento che ha interessato alcune stanze della struttura ricettiva che ospitava parecchi anziani, intossicandone in particolare cinque. C’è, purtroppo, a chi era andata peggio ed era stato accompagnato in ospedale per alcune ustioni in varie parti del corpo. Una donna, soprattutto, era finita in terapia intensiva all’Ospedale Perrino di Brindisi, al Reparto grandi Ustionati, per ustioni anche sul volto. Segni che sono diventati fatali. La donna, infatti, non ce l’ha fatta ed è morta in queste ultime ore. Aveva appena 67 anni, si chiamava Ippazia Ciardo Prontera ed era di Alessano.

Incendio nella Rsa, aperta un’inchiesta

L’incendio nella Rsa, sul quale la magistratura leccese ha aperto un’inchiesta, era scoppiato intorno alle 21 di venerdì sera all’interno del centro assistenziale di Piazza Castello, nel centro sud salentino. Le cause che hanno portato a simil tragedia non sono ancora del tutto chiare, ma nelle ore successive al rogo si è fatta largo l’ipotesi di un mozzicone sigaretta che avrebbe scatenato le fiamme e provocato l’incendio di un materasso. Le fiamme avevano interessato un’ala della struttura ed in particolare tre stanze della Rsa che ospitavano cinque persone. Questi ultimi erano stati tratti in salvo dai vigili del fuoco, che erano intervenuti sul posto a domare il rogo, e poi trasportati in vari nosocomi della provincia di Lecce. Ad eccezione della donna, l’unica che aveva riportato ferite ed ustioni più gravi e che era stata trasportata al Perrino di Brindisi. Ed è proprio nel nosocomio brindisino che si è consumata la tragedia e si è aggravato il bilancio dell’incendio nella Rsa.

x