« Torna indietro

Inchiesta Onlus di Castelbuono, Razza: “Fatti di tale meschinità non possono passare nel silenzio”

L’assessore alla Salute, Ruggero Razza, afferma come chiederà di poter acquisire il provvedimento cautelare.

Pubblicato il 17 Dicembre, 2021

“Non appena gli atti saranno ostensibili, chiederò all’autorità giudiziaria di potere acquisire il provvedimento cautelare emesso dal gip per avviare un’indagine interna all’Asp di Palermo finalizzata a verificare se sussistano responsabilità o mancati controlli da parte dei dipartimenti competenti. Non sono più disposto ad accettare che fatti di questa meschina violenza contro persone inermi passino nel silenzio, come se la pubblica amministrazione non abbia un onere di controllo. Alle persone offese da queste condotte indegne e immorali, e ai loro familiari, giunga la mia solidarietà e il mio personale pensiero di vicinanza”.

Lo afferma l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, in merito ai maltrattamenti subiti dai disabili fisici e psichici residenti nella struttura di Castelbuono al centro dell’inchiesta condotta dalla Guardia di Finanza e coordinata dalla Procura di Termini Imerese.

LEGGI ANCHE: TERMINI IMERESE, IL GIP: “QUELLA ONLUS È UN LAGER”. PAZIENTI PSICHIATRICI TORTURATI, ARRESTI E DENUNCE

Skip to content