« Torna indietro

Fonte immagine. Ansa Sicilia

Insegnante morì dopo somministrazione vaccino Astra Zeneca: avviso di garanzia per il medico che se ne occupò

La morte dell’insegnante Cinzia Pennino avvenne lo scorso 28 marzo 2021.

Pubblicato il 4 Febbraio, 2022

Arrivano nuovi sviluppi riguardo alla morte dell’insegnante Cinzia Pennino, in servizio all’istituto Don Bosco di Palermo, lo scorso 28 marzo 2021 17 giorni dopo la somministrazione del vaccino Astra Zeneca.

La Procura della Repubblica di Palermo ha fatto notificare un avviso di garanzia al medico Vincenzo Fazio, colui che le somministrò la dose che adesso è indagato per omicidio colposo. Nelle prossime settimane quest’ultimo sarà interrogato dal Pubblico Ministero Giorgia Spiri e sarà assistito dall’avvocato Dario Gallo.

La famiglia dell’insegnante presentò una denuncia e richiese di verificare l’esistenza di un collegamento tra la morte e il vaccino somministrato. I sintomi che essa accusò dopo dieci giorni furono vomito e dolori addominali, ma la Tac eseguita all’ospedale Buccheri La Ferla di Palermo mostrò una trombosi addominale in atto.

In seguito fu trasferita al Reparto di Ematologia del Policlinico e in Terapia Intensiva, dove il suo cuore ha cessato di battere.

Fonte immagine: Ansa Sicilia

Skip to content