« Torna indietro

Inseguimento tra Volla e Casoria a sirene spiegate, ma i finti carabinieri sono rapinatori

Alla vittima è stato puntato contro un fucile per rubare 400 euro.

Pubblicato il 25 Marzo, 2021

I carabinieri di Volla hanno arrestato G.M., 47enne di Casoria già noto alle forze dell’ordine, gravemente indiziato di una rapina commessa lo scorso 10 giugno 2020 lungo la strada provinciale 1 che collega Volla a Napoli.

L’arrestato, insieme ad un altro complice ancora non identificato, inseguì la vittima 39enne utilizzando lampeggianti a sirena, simili a quelli in uso alle forze dell’ordine, per costringerla ad accostare. Gli ha poi puntato un fucile contro per rubargli una borsa contenente 400 euro.

Dopo la denuncia della vittima, i carabinieri hanno analizzato le immagini di videosorveglianza presenti lungo il percorso dei rapinatori e rintracciato il veicolo, risultato di proprietà del 47enne.

G.M., tradotto al carcere di Poggioreale, deve ora rispondere di rapina aggravata in concorso. Proseguono le indagini per risalire al complice.

Skip to content