« Torna indietro

Jesi

Jesi, dalla gioia per la nascita del figlio all’addio: “Troppo triste, troppo ingiusto”

Pubblicato il 5 Ottobre, 2023

“Tutto è troppo. Troppo doloroso, troppo triste, troppo ingiusto”.

Non si dà pace un’amica di Lucia Piergigli. Il suo è soltanto uno dei numerosi messaggi di cordoglio, di dolore che stanno diffondendosi sul web, rappresentando anche lo choc di un’intera comunità.

Quella di Jesi, il centro in provincia di Ancona sconvolto dalla tragedia che ha investito la famiglia della neo mamma, costrettaa dire addio al suo bambino.

Jesi

Prima la gioia per la nuova vita poi la scoperta di un male terribile. La 37enne è stata stroncata da una malattia che non le ha lasciato scampo.

Dieci mesi fa Lucia aveva dato alla luce il figlio e poco dopo ha iniziato la sua lotta. Lavorava alla Lega del Filo d’oro di Osimo, dove era molto stimata.

Assistita dallo Iom di Jesi e Vallesina il cuore di Lucia ha cessato di battere martedì. Lucia lascia il marito Lorenzo Spinelli, calciatore della società sportiva Borgo Minonna che milita in prima categoria e il loro adorato piccolino.

La camera ardente è stata allestita alla casa funeraria David Icof di via Salvemini, dove in tanti hanno voluto portare l’ultimo saluto così come erano in tanti oggi pomeriggio alla parrocchia di San Massimiliano Kolbe per il rito funebre.

About Post Author

Skip to content