« Torna indietro

La Guardia di Finanza dona 6.000 capi “pezzotti” ai profughi ucraini (VIDEO)

I capi contraffatti con griffe di moda erano stati precedentemente sequestrati nell’operazione “Pezzotto Connection”.

Pubblicato il 17 Marzo, 2022

Oltre 6000 tra maglie, maglioni e pantaloni, quale segno di solidarietà per i profughi ucraini, sono stati donati dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, su autorizzazione del Tribunale di Napoli, alla Protezione Civile della Regione Campania.

I capi di vestiario, ai quali è stato rimosso il marchio contraffatto di note griffe di moda, erano stati sequestrati da parte dei Baschi Verdi di Napoli nell’ambito della nota operazione “Pezzotto Connection”. La stessa operazione aveva portato, nel mese di aprile 2021, alla denuncia di 22 responsabili e al sequestro di 17 tra opifici e depositi clandestini e di 873 macchinari.

La donazione dunque, assume particolare significato alla luce dell’attuale emergenza umanitaria in quanto rientra nel quadro delle iniziative promosse dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli. L’attività è stata coordinata dall’apposita Cabina di Regia istituita presso la Prefettura partenopea.

YouTube video
x