« Torna indietro

varese ricorda willy

L’assurda fine di Willy Monteiro: interviene per sedare una rissa e viene picchiato a morte

Pubblicato il 6 Settembre, 2020

Alla fine la verità sulla morte di Willy Monteiro è venuta a galla. Anche con l’aiuto dei sistemi di videosorveglianza presenti vicino al posto dell’aggressione, i carabinieri di Colleferro sono giunti alla soluzione del mistero.

Il giovane di Paliano, 21 anni appena, ucciso a calci e pugni da un gruppo di coetanei, si sarebbe semplicemente trovato al posto sbagliato nel momento sbagliato.

Intervenuto per aiutare un amico che veniva picchiato da altre persone Willy, di certo non un colosso, è rimasto, purtroppo, coinvolto nella ressa. Per l’omicidio del giovane, questo pomeriggio sono stati arrestati, con l’accusa di omicidio preterintenzionale in concorso, 4 ragazzi di Artena, tutti fra i 23 e i 26 anni; tra di loro anche due fratelli, accusati di essere gli autori materiali del barbaro assassinio.

Secondo una prima ricostruzione, Willy, accortosi di una rissa scoppiata nei giardinetti di largo Oberdan a Colleferro, sarebbe intervenuto per separare i contendenti.

Una mossa che lo avrebbe fatto finire nel mirino dei suoi aguzzini, che in 4 si sono accaniti sopra di lui. Calci e pugni, per poi abbandonarlo a terra in una pozza di sangue.

Sempre secondo quanto accertato dalle forze dell’ordine, i quattro sarebbero quindi tornati ad Artena, ognuno a casa propria.

Come detto, però, in zona c’erano testimoni e telecamere a circuito chiuso, che hanno permesso ai carabinieri di identificarli ed arrestarli.