« Torna indietro

Ragazza scomparsa da un mese, le chat: "mi aiuti a scomparire e a non far sapere dove sono"

Andreea Rabciuc

Le ultime chat di Andreea: “Mi aiuti a scomparire”. Il giallo del cellulare e la lite alla festa

Andreea Rabciuc è scomparsa da un mese, della 27enne, campionessa romena di tiro a segno, si sono perse le tracce nella notte tra l’11 e il 12 marzo scorso, quando la ragazza si trovava in una zona di campagna tra la frazione Moie di Maiolati Spontini e Montecarotto (Ancona) e aveva partecipato a una festa, in un casolare.

Pubblicato il 11 Aprile, 2022

Andreea Rabciuc è scomparsa da un mese, della 27enne, campionessa romena di tiro a segno, si sono perse le tracce nella notte tra l’11 e il 12 marzo scorso, quando la ragazza si trovava in una zona di campagna tra la frazione Moie di Maiolati Spontini e Montecarotto (Ancona) e aveva partecipato a una festa, in un casolare.

Scomparsa: “Ho visto la ragazza che si allontanava verso la strada”

C’era stata una lite, tra Andreea e il suo compagno Simone, secondo ciò che si evince dalle parole del proprietario dell’immobile: “Litigavano continuamente, lei stava in silenzio però. A un certo punto non vedevo l’ora che se ne andassero. Sabato mattina, saranno state le 7, ho visto la ragazza che si allontanava verso la strada. Il fidanzato però si era tenuto il cellulare di Andreea“. 

Le ipotesi dei Carabinieri dopo la scomparsa

La prima ipotesi presa in considerazione è stata quella dell’allontanamento volontario. I Carabinieri che svolgono le indagini, però, stanno esaminando anche le chat presenti sullo smartphone della ragazza, in modo da non sottovalutare altre piste. Il telefono cellulare è stato posto sotto sequestro. Il fidanzato di Andreea, dopo averlo tenuto con sé per un giorno e mezzo, lo ha restituito alla madre. A un’inviata di “Chi l’ha Visto?”, che gli poneva una serie di domande, il giovane ha detto: “Me lo ha messo lei in tasca, non sono stato io a prenderle il cellulare“.

I messaggi all’ex: “Aiutami a scomparire”

Daniele, l’ex fidanzato di Andreea, avrebbe dovuto accompagnarla a casa la mattina del 12 marzo. Queste le parole della ragazza, che gli scriveva: “Per stasera rimango qui, ma da domani sono libera e possiamo fare quello che vogliamo. Poi però mi aiuti a scomparire e a non far sapere dove sono”. Alcuni numeri di telefono e messaggi sarebbero stati cancellati dal dispositivo, secondo quanto emerge dalle indagini. 

Oggi ricominceranno le ricerche, con l’ausilio della Protezione civile. I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno già esaminato palmo a palmo i laghetti della zona, senza trovare tracce di sorta. La videosorveglianza non ha funzionato per circa 3 giorni: le telecamere presenti poco distante dal casolare sono rimaste inservibili. I residenti affermano di non aver mai visto la ragazza.

(Foto: profilo instagram)