« Torna indietro

L’Inter, campione d’inverno, si prepara a rafforzarsi ancora di più a Gennaio

L’obbiettivo del club per il 2022 è il giovane attaccante del Sassuolo, Gianluca Scamacca

L’interesse del club nerazzurro per Gianluca Scamacca è una realtà concreta sin dai tempi in cui il giovane era tra le file del Genoa. Come riporta Calciomercato.it già lo scorso giugno Marotta aveva provato a prendere contatti per Raspadori e Scamacca, senza avere però successo.

L’Inter ci riproverà dunque quest’anno, anche se il Sassuolo fa sapere che a Gennaio il ragazzo non partirà, solo Boga è in uscita, mentre potrebbe farlo a Giugno, se dovesse arrivare l’offerta adeguata.

La bottega neroverde è cara, l’interesse degli interisti è forte ma dovranno mettere in campo una proposta vantaggiosa per il Sassuolo: la scorsa estate Scamacca aveva un prezzo che si aggirava sui 20 milioni, ma quest’anno sembra quello della consacrazione e ne vale almeno 30.

Secondo Tuttosport, mister Inzaghi vorrebbe un vice Perisic da poter utilizzare nei turnover così da usare Dimarco nella difesa a 3. Il sorvegliato numero uno in quest’ottica è Filip Kostic, dell’Eintracht Francoforte. Il serbo potrebbe inserirsi bene nella dinamiche di gioco impostate da Simone Inzaghi.

Alfredo Pedullà, con un tweet, ha confermato in tal senso gli interessi nerazzurri: “Frattesi e Scamacca sono nomi in evidenza sul taccuino dell’Inter per la prossima estate. L’attaccante, apprezzato da Juve e Fiorentina è monitorato da Agosto, Frattesi è la sorpresa di Novembre.” aggiunge che invece l’affare Nandez, con il Cagliari, è fermo.

Sul centrocampista del Sassuolo l’Inter potrebbe trovare la rivalità del club giallorosso, che tra l’altro detiene ancora il 30% del cartellino del calciatore.

In definitiva l’Inter non sembra avere urgenza di particolari innesti a Gennaio, tuttavia il presidente Zhang, dopo l’elogio a Inzaghi, che potrebbe firmare il rinnovo prima del previsto visti i risultati che sta portando, ha promesso dei rinforzi. Vanno monitorate alcune situazioni interne che potrebbero concretizzarsi nella partenza di almeno tre giocatori: Vecino, in scadenza a giugno 2022, ha espresso il desiderio di andare all’estero; Sensi, che tormentato dagli infortuni non riesce a trovare spazio negli schemi del nuovo mister e Vidal che nonostante sia la prima alternativa al centrocampo titolare non sembra essere troppo contento di essere solo una riserva.

x