« Torna indietro

Misteriosa lite in centro. 20enne spara tre colpi d’arma da fuoco in aria, poi ferisce 19enne

Pubblicato il 2 Ottobre, 2022

Una lite, tre colpi di pistola sparati in aria e un aggressione con il calcio della pistola. È questo il bilancio di quanto successo la scorsa notte a Nardò, in pieno centro. Due ragazzi si trovavano in piazzetta Sant’Antonio quando, per cause ancora da verificare, si è scatenata la lite tra i due. Da una parte un 20enne che, preso dalla furia e anche da una buona dose di follia, ha sparato tre colpi d’arma da fuoco per aria come segnale d’avvertimento verso l’altra parte in causa. Dall’altra, appunto, un 19enne che, dopo aver assistito ai colpi dello scacciacani, è stato aggredito dal suo quasi coetaneo con il colpo della pistola alla testa. Il ragazzo ha accusato il colpo ed è stato accompagnato all’ospedale di Galatina dal padre. Per fortuna per lui solo lesioni non particolarmente gravi.

Lo stesso 19enne ha poi voluto denunciare quanto accaduto alla polizia. Ha raccontato di essere stato raggiunto dal 20enne in piazzetta, essere stato minacciato e poi, dopo i tre colpi di pistola, colpito alla testa. Non sono ancora chiari i motivi che hanno portato alla misteriosa lite. Gli agenti del commissariato si sono messi subito sulle tracce del l’aggressore che è stato identificato, ma risulta tuttora irreperibile. È stata intanto perquisita la sua abitazione, dove i poliziotto hanno ritrovato e sequestrato armi bianche e munizioni.

Skip to content