« Torna indietro

Svezia Finlandia

Londra avverte la Russia: “Con Svezia e Finlandia in caso di attacco”

Pubblicato il 11 Maggio, 2022

“Londra sosterrà la Svezia e la Finlandia in caso di attacco”.

Così il Primo ministro Boris Johnson intervenendo nel dibattito sull’opportunità che le due nazioni scandinave aderiscano alla Nato.

Il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov fa sapere che Mosca non vuole una guerra in Europa ma l’Occidente sostiene che la Russia debba essere sconfitta.

Allo stesso tempo, Lavrov ha affermato che “E’ l’Occidente che insiste costantemente sul fatto che la Russia deve essere sconfitta”.

Lavrov potrebbe essersi riferito a commenti simili a quelli del segretario alla Difesa americano Lloyd Austin, il quale il mese scorso ha affermato che Washington voleva “vedere la Russia indebolita al punto da non poter fare quello che ha fatto durante l’invasione dell’Ucraina”.

In precedenza, Lavrov ha accennato al pericolo di una guerra più ampia, persino nucleare, nella retorica che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha definito “irresponsabile”.

Intanto, esiste una via militare per sbloccare la situazione dell’acciaieria di Azovstal dove restano assediati dall’esercito russo gli ultimi combattenti ucraini a Mariupol.

Lo ha detto il responsabile dell’intelligence del reggimento nazionalista Azov Ilya “Cyborg” Samoilenko, tra i difensori dell’impianto siderurgico, in un’intervista a Sky News ripresa dall’Ukrainska Pravda.

“È possibile farlo con mezzi militari, ed è anche possibile con mezzi politici. Noi possiamo dire come farlo con le armi, ma ovviamente le informazioni su queste operazioni sono riservate”, ha spiegato Samoilenko, soprannominato Cyborg per via del braccio in titanio e l’occhio di vetro.

“La maggior parte delle persone sedute negli uffici governativi in ;;Ucraina per lo più fraintende la situazione – ha dichiarato – dal nostro punto di vista la realtà è diversa”.

“I combattenti stanno ancora cercando di incanalare gli sforzi per le migliori opzioni e conseguenze in questa situazione. È sicuro che in caso di conseguenze catastrofiche per la guarnigione di Mariupol ci saranno conseguenze catastrofiche per l’intera Ucraina e il suo popolo”, conclude.

Le unità russe stanno bombardando da giorni ininterrottamente l’acciaieria.

x