« Torna indietro

Maltempo

Maltempo choc: Can Yaman, Marchisio e gli altri Vip che pregano per Catania

“Sembra una delle scene in The day after tomorrow. Immagini impressionanti, devastanti e purtroppo non saranno le ultime che vedremo qui nel nostro Paese e nel nostro unico Pianeta. Abbiamo tante responsabilità! Vicino ai catanesi e che gli aiuti possano arrivare presto”.

LEGGI ANCHE – MALTEMPO CATANIA: SCENARI POST BELLICI DOPO L’ALLUVIONE

Il Principe e Roland Emmerich

Il post pubblicato da Claudio Marchisio sui sui canali social si conclude con con l’emoticon delle mani giunte, quello che esprime la preghiera. L’ex azzurro, sette volte Campione d’Italia con la Juventus, oggi stimatissimo opinionista anche su temi che esulano dallo sport che lo ha reso il “Principe”, rievoca il film del 2004 di Roland Emmerich. Una delle pellicole di maggior successo del genere apocalittico/catastrofico col quale il regista ha voluto dire la sua sul conflitto tra natura e uomo, ponendo al centro del film l’importanza della conservazione dell’ambiente naturale. Tema molto caro anche a Marchisio, uno dei personaggi più amati dal grande pubblico che ha voluto esprimere la sua vicinanza al popolo catanese, profittandone pure per sensibilizzare.

Lo sprone di Lapo

Gli fa eco Lapo Elkann, con un tweet che non fa sconti al Governo.

“Rialzati Catania”, scrive a caratteri cubitali una delle star del momento delle serie televisive turche che hanno conquistato l’Italia, Can Yaman, che di Catania si è innamorato subito durante la sua relazione con Diletta Leotta.

Quella Diletta Leotta che ha fatto condiviso il suo dispiacere così.

La solidarietà di Alba Parietti è una sorta di manifesto per la salvaguardia dell’ambiente.

Ferragni e Astroluca

Chiara Ferragni non dimentica le sue origini e piange per la città dove la sua famiglia materna ha le radici.

Le stesse di Astroluca, che esalta la resilienza dei catanesi così.

Anche Raimondo Todaro, big di Ballando con le Stelle adesso giudice di spicco di Amici di Maria De Filippi, che nella sua Misterbianco a un passo da Catania ha cominciato la sua ascesa come maestro di danza, ha voluto manifestare la sua sensibilità.

x