« Torna indietro

Maltrattò la convivente inducendola anche alla prostituzione: in carcere 45enne catanese

Il 45enne era già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.

Pubblicato il 30 Agosto, 2022

Su delega della Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, i Carabinieri della Squadra “Lupi” del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale del capoluogo etneo hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali nei confronti di un 45enne catanese.

I militari, in particolare, nel corso di un servizio anticrimine effettuato nei pressi del quartiere Borgo, hanno notato un gruppetto di persone, già note agli operanti per pregresse vicende giudiziarie e hanno, pertanto, proceduto al loro controllo.

All’esito delle verifiche effettuate è emerso che l’uomo, già noto per pregresse vicende giudiziarie per reati contro il patrimonio, era destinatario del provvedimento in argomento in quanto resosi responsabile, tra il mese di aprile 2017 e il mese dicembre 2018, dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate, nonché, di sfruttamento della prostituzione nei confronti della convivente 41enne.

I carabinieri hanno rinchiuso il 45enne alla casa circondariale di Enna dove dovrà scontare, per i predetti reati, la pena di un anno, 7 mesi e 15 giorni di reclusione.

Immagine di repertorio

Skip to content