« Torna indietro

Como

“Sei la mia schiava”: così un medico professionista violentava le sue pazienti

Pubblicato il 27 Settembre, 2022

Un’ennesima terribile storia di violenza sessuale viene raccontata da Il Giorno, secondo il quale gli abusi si sarebbero verificati tra l’agosto e il febbraio del 2021.

Indagato un medico 43enne che, tramite coercizioni fisiche e psicologiche, avrebbe abusato di almeno 6 delle sue giovani pazienti costringendole ad avere rapporti sessuali con lui.

Gli abusi si sarebbero consumati nel suo studio a Milano, in viale Jenner, con la scusa di sottoporre le pazienti a visite ginecologiche, cosa che tra l’altro il medico non avrebbe potuto fare essendo un infettivologo.

“Sei la mia schiava”, e poi costringeva le pazienti a terribili sevizie sessuali

Da quanto emerge dal racconto delle 6 vittime il medico agiva sempre con lo stesso “modus operandi”: prima poneva domande di natura intima molto esplicite, senza alcuna attinenza con l’esame diagnostico alle quali dovevano sottoporsi, dopodiché chiedeva con insistenza il numero di cellulare per inviare messaggi molto spinti.

“Mi ha costretto ad un rapporto sessuale – ha raccontato una delle donne che sarebbe stata violenta dal medico – mi diceva che ero la sua schiava. Ho chiuso gli occhi nella speranza che finisse quanto prima”.

Per convincere le donne della sua delirante teoria il medico spiegava alle ragazze che la gestione dell’ansia fosse strettamente legata alle esperienze sessuali.

L’uomo, secondo i magistrati, avrebbe manifestato condotte “spiccatamente aggressive e prevaricatrici, sia fisiche che psicologiche”, quindi il giudice ha deciso di firmare l’ordine di custodia cautelare.

Secondo la Procura però le donne vittime dell’uomo potrebbero essere molto più di 6, quindi le indagini proseguono e potrebbero anche allargarsi ulteriormente.

Skip to content