« Torna indietro

Lascia moglie e figli per la rifugiata ucraina, idillio finito: “Lei beve troppo”

Pubblicato il 26 Settembre, 2022

“Ho chiuso con lei al 100%. Abbiamo chiuso come coppia”.

Così Tony Garnett.

E’ l uomo che ha lasciato sua moglie e i suoi due figli per scappare con una rifugiata ucraina ospitata dalla coppia dopo che lei era scappata dalla guerra.

Un colpo di fulmine che appena 10 giorni dopo averla conosciuta ha provocato il terremoto familiare diventato un caso di gossip internazionale.

Anche il nuovo idillio, però, si è spento e Garnett ha deciso di rompere anche con la compagna ucraina, accusandola di comportamenti irrazionali, di bere troppo e di voler interferire nel suo rapporto con i figli.

Così come racconta il Daily Mail, il 30enne sostiene di aver cacciato la 22enne Sofiia Karkadym, con cui aveva iniziato una relazione a maggio.

L’uomo ha raccontato che la goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso sarebbe stato un litigio sabato sera mentre festeggiavano il suo 30esimo compleanno nella loro casa di Bradford, nel West Yorkshire, litigio che è finito con lui che ha chiamato la polizia dopo che la compagna aveva danneggiato un muro con un coltello.

“Non posso più sopportare i suoi abusi o la sua rabbia. Ho lasciato Lorna e i miei due figli per lei e ho fatto ogni sforzo possibile per aiutarla a tenerci insieme”, ha sostenuto, rivendicando di aver “lavorato duramente per far funzionare questa relazione”, e di sapere che “avremmo fatto la figura dei cretini se ci fossimo lasciati perché abbiamo un profilo mediatico e per tutta l’attenzione che ci è stata rivolta in televisione e su Internet”.

Skip to content