« Torna indietro

Morta la donna incinta e il suo bambino ferita dalle bombe all’ospedale di Mariupol

La foto della donna è diventata subito una delle immagini simbolo del drammatico attacco all’ospedale pediatrico di Mariupol; nello scatto si ritraeva una donna incinta, distesa su una barella, mentre sosteneva con le mani il grembo insanguinato. Uno scatto che aveva fatto in poco tempo il giro del mondo. Purtroppo la donna è deceduta, insieme al bambino.

Pubblicato il 14 Marzo, 2022

La foto della donna è diventata subito una delle immagini simbolo del drammatico attacco all’ospedale pediatrico di Mariupol del 9 marzo; nello scatto si ritraeva una donna incinta, distesa su una barella, mentre sosteneva con le mani il grembo insanguinato. Uno scatto che aveva fatto in poco tempo il giro del mondo. Purtroppo la donna è deceduta, insieme al bambino. Nonostante tutti gli sforzi dei medici, la donna è morta con il suo bambino. La notizia è stata resa nota oggi dall’agenzia di stampa nazionale ucraina Ukrinform e dalla giornalista di Voice of America Asya Dolina.

Nel bombardamento dell’ospedale pediatrico di Mariupol si sono registrate già 3 vittime e decine di feriti e la “prima donna che si vede nel reportage fotografico portata via in barella non ce l’ha fatta”, ha scritto la giornalista Dolina annunciando la morte della donna incinta e del suo piccolo che portava in grembo. 

A quanto riferisce Dolina, la morte della donna è stata confermata anche dal fotografo Evgeny Maloletka, che era presente durante l’evacuazione delle donne dall’ospedale e ha scattato le foto per Associated press. La donna era stata ripresa anche in un video mentre veniva aiutata da volontari e soldati ucraini a scendere le scale dell’ospedale bombardato in barella per essere portata via.

Si erano scatenati i complottisti

La tesi dei complottisti e che le due donne ritratte nelle fotografie di Evgeniy Maloletka – fotogiornalista dell’Associated Press – fossero in realtà la stessa persona, la beauty influencer locale Marianna Podgurskaya (nella foto sotto) e la donna ritratta sulla barella. Invece, l’Associated Press oggi ha comunicato che i destini delle due donne ritratte dal suo fotogiornalista sono stati tristemente differenti. La donna in barella a Mariupol è infatti deceduta. 

Così il fotografo che ha immortalato la storia, Evgeniy Maloletka, ha voluto a suo modo dedicare un pensiero alla donna in barella, ripubblicando nelle sue Instagram Stories quella immagine diventata ormai iconica.

L’altra donna ferita

L’altra donna, invece simbolo di quel folle attacco, la beauty blogger Marianna Pidhurska, fotografata con il pigiama a pois mentre scendeva le scale tra le macerie, è riuscita fortunatamente a salvarsi e ha dato alla luce una bambina che si chiama Veronica.

Ucraina
x