« Torna indietro

muore escursionista

Muore escursionista di 29 anni, precipita dal monte Serra

Pubblicato il 6 Settembre, 2020

Muore a 29 anni un escursionista fiorentino, Giulio Benucci titolare dell’impresa ‘Arben’ Arboricoltura a Signa (Fi). Il giovane è precipitato attorno alle 15,15 di ieri (sabato) mentre si trovava sulla via ferrata sul monte Serra, in località Terra Bruciata nel Comune di Buti (Pi), insieme all’amico Andrea Cosmi, 22 anni di Montespertoli, uscito indenne. Per Benucci, volato giù da 15 metri, non c’è stato niente da fare. Non sono serviti i soccorsi, chiamati da Cosmi.

I due erano impegnati in una arrampicata. Partiti da Firenze la mattina, i due avevano iniziati l’escursione quando, ad un certo punto e per cause da chiarire, il Benucci è scivolato e ha perso l’imbracatura.

Muore escursionista, e i primi ad intervenire sono stati i vigili del fuoco con il reparto specializzato Saf (Speleo alpino flulviale) e i soccorritori del 118, con automedica e ambulanza della Misericodia di Bientina (Pi). Sul posto è stato fatto atterrare anche l’elisoccorso Pegaso mentre sono arrivati anche i carabinieri di Buti.  

Muore sul monte Serra. Nonostante la giovane età, Benucci era un escursionista esperto e prudente. Era appassionato della montagna e degli sport ad essa collegati come lo sci e l’alpinismo. Due realtà che gli consentivano di soddisfare l’altra sua grande passione, la natura.

Una passione portata anche nel lavoro visto che per mestiere si occupava di potature di alberi che praticava attraverso il tree climbing tanto da farne.

Benucci aveva conseguito nel 2013 il diploma all’Istituto Tecnico Agrario di Firenze e si era laureato in Scienze Forestali e Ambientali con 110 e lode.

Skip to content