« Torna indietro

Non può comprare il biglietto e l’autista lo fa scendere dall’autobus, scatta la polemica

L’autista ha fatto scendere il 66enne dall’autobus mostrandosi parecchio scortese.

Pubblicato il 4 Luglio, 2022

Una storia che ha dell’assurdo viene dalla provincia di Firenze, precisamente nella frazione di Consuma, dove un uomo di 66 anni, Marco Giuliani, è salito su un autobus per raggiungere Firenze, ma è stato fatto scendere dall’autista perché non aveva potuto comprare il biglietto.

Il racconto dell’accaduto

L’uomo era andato a trovare l’anziano padre, non aveva trovato i bar aperti per acquistare il biglietto per l’autobus a causa del cambio di gestore del servizio di trasporto pubblico e non li aveva potuti comprare nemmeno sul cellulare perché aveva esaurito il credito. Quando è salito sul mezzo aveva il denaro alla mano per comprare il biglietto, ma l’autista lo ha cacciato dicendogli che non poteva comprarlo e che doveva scendere. Ecco le parole riportate dal 66enne a Repubblica: “Non avevo il biglietto perché da quando è cambiato il gestore del trasporto pubblico locale nessuno lo vende più nel raggio di chilometri e non potevo neppure acquistarlo con il cellulare dal momento che avevo esaurito il credito e il bar Consumi era chiuso. Ho immediatamente fatto presente la situazione all’autista, tra l’altro con i soldi alla mano pronto ad acquistare il titolo di viaggio. Lui mi ha risposto, molto acidamente, che non era possibile e che senza il biglietto non avrei assolutamente potuto proseguire la corsa”.

Le precisazioni di Autolinee Toscana

Lo stesso Giuliani ha sottolineato come l’autista sia stato scortese come pochi e come dopo qualche chilometro lo abbia fatto scendere facendogli fare un bel pezzo di strada a piedi. Una volta giunto nella zona di Borselli la tabaccaia gli ha spiegato come l’autista lo avrebbe dovuto portare fino alla sua tabaccheria per consentirgli di acquistare il biglietto e risalire quindi sull’autobus. La società Autolinee Toscana ha intanto precisato: “Ringraziamo l’utente per la segnalazione e ricordiamo che il possesso del titolo di viaggio è condizione obbligatoria per utilizzare il mezzo. Alla Consuma, che conta 150 abitanti, c’è un rivenditore autorizzato e si tratta della tabaccheria n.27 in via Casentinese 317. Procederemo comunque con tutte le verifiche del caso”.